Acr: colpaccio Lavrendi. Aggregati Aprile e Matassa, piace Cinquegrana

Ipotesi Aiello tra i pali, aggregato Carboni. A Rocca presenti anche Pezzella e Dezai. In arrivo Migliorini e Bangoura. Nello staff di Venuto inserito Domenico La Rosa
 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 3129 volte
Acr: colpaccio Lavrendi. Aggregati Aprile e Matassa, piace Cinquegrana

Il Messina del presidente Pietro Sciotto è all'opera per completare l'organico e consegnare al tecnico Antonio Venuto una squadra competitiva già a partire dal match di Coppa Italia in programma domenica 20 agosto 2017 contro l'Acireale di Gaetano Catalano.

L'ultimo “colpo” in ordine di tempo messo a segno dalla società biancoscudata porta il nome di Giovanni Lavrendi, esperto centrocampista del 1986 che fino a due giorni fa sembrava in procinto di firmare con la Vibonese. Le ambizioni d'alta classifica del Messina, la presenza del mister Venuto e la volontà di raggiungere la fidanzata che lavora in riva allo stretto hanno spinto la mezzala di Cinquefrondi ad accettare la proposta del presidente SciottoLavrendi ha già raggiunto il team giallorosso a Rocca e da ieri ha iniziato la preparazione agli ordini del tecnico messinese e del suo staff che si è arricchito con la presenza del milazzese Domenico La Rosa, in possesso dell'abilitazione Uefa B e già collaboratore di Venuto al Due Torri.

Sempre nella giornata di ieri si è aggregato alla “truppa” messinese il centrocampista di Modica Gabriele Aprile, classe 1995, oltre settanta presenze in Serie D e già lo scorso anno alle dipendenze di Venuto tra Due Torri e Sersale dopo aver vinto un campionato con la maglia dell'Akragas e dopo aver sfiorato un'altra promozione con il Monopoli. Si tratta di un playmaker in grado di agire anche come mezzala, abile ad adattarsi a diversi sistemi di gioco ed integro fisicamente.

Hanno raggiunto il ritiro di Rocca anche il centrocampista argentino di Bahia Blanca Bruno Pezzella, classe 1988, accompagnato dal suo procuratore Domenico Cecere e l'attaccante ivoriano Tresor Dezai, classe 1995 che nel recente passato ha vinto due tornei di Serie D con le maglie di Akragas e Siracusa, ma apparso in evidente ritardo di condizione.

Attesi in giornata anche l'esperto Andrea Migliorini, centrocampista di Mestre del 1988 fortemente voluto dal direttore generale Giovanni Carabellò ma da valutare in virtù delle sole tre presenze da titolare collezionate lo scorso anno e dei problemi fisici che lo hanno condizionato e la mezzala guineana Ismael Bangoura, classe 1994, scuola Inter, reduce da tre campionati di Serie C in cui si è messo in evidenza con le maglie di San Marino, Fidelis Andria e Maceratese, dopo aver esordito in Serie B con il Cesena.

Dopo l'arrivo in prova del portiere Federico Gagliardini, classe 1994, anch'egli fortemente voluto da Carabellò, il tecnico Venuto è sulle tracce di un under di spessore da poter schierare tra i pali per poter contare su un elemento di esperienza in più in mezzo al campo. Sempre viva la pista che porta all'italo-senegalese Maurice Gomis, classe 1997, mentre il nome nuovo risponde all'identikit del promettente Jacopo Aiello, classe 1999, estremo difensore titolare della formazione “Primavera” del Sassuolo e cresciuto nel vivaio dell'Olginatese. Aggregato anche il giovanissimo portiere Giorgio Matassa, classe 1999, lo scorso anno tra Due Torri ed Igea Virtus, mentre dovrebbe raggiungere il ritiro di Rocca il portiere sardo Werther Carboni, classe 1996, cresciuto nel vivaio del Cagliari e con alle spalle tredici presenze in Serie C con Tuttocuoio, Olbia e Lumezzane ed appena cinque presenze in Serie D con la maglia dell'Olbia.

Per completare il reparto arretrato, invece, potrebbe tornare in auge il nome di Attilio Cinquegrana, classe 1996, nativo di Vibo Valentia con alle spalle quarantasei presenze in Serie D con Roccella e Palmese, dopo aver fatto tutta la trafila nel settore giovanile del Catanzaro ed aver fatto parte della rosa della Vibonese in Serie C. Andrebbe ad aggiungersi a Porcaro, Cassaro, Tricamo e Bucca, componendo una batteria di centrali di tutto rispetto.