Acr, la grande stagione di Meo: “Anno fantastico ed emozionante”

Il portierino classe 2000 tra le note più liete della stagione peloritana. Sul suo profilo facebook i ringraziamenti al presidente Sciotto, al ds Lamazza, ai mister e, soprattutto, “alla mia famiglia"
11.05.2018 15:27 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 1152 volte
Federico Meo
Federico Meo

Classe 2000 e un futuro tutto da scrivere, Federico Meo è tra le note più liete di questa tormentata stagione del Messina. 16 presenze per un totale di 1377 minuti trascorsi in campo, ne fanno l’undicesimo uomo più utilizzato in stagione: titolare dalla sfida con il Palazzolo della decima giornata, il suo debutto ha coinciso con il primo successo in campionato del Messina. Da lì, un crescendo rossiniano che lo ha portato alla ribalta del torneo facendogli anche guadagnare la convocazione con la giovane Nazionale di categoria. Un ragazzo su cui investire per il futuro, al di là di quale sarà la categoria in cui giocherà il Messina nel prossimo anno, e che ha già destato il forte interesse di numerose squadre di categoria superiore.

Anche Meo, facendo seguito a quanto fatto da alcuni compagni di squadra nei giorni scorsi, ha sentito il bisogno di scrivere un lungo ringraziamento sul proprio profilo facebook per la stagione appena conclusa:

Penso sia doveroso rivolgere un ringraziamento a tutte quelle persone che hanno reso quest'anno fantastico, pieno di emozioni e sensazioni speciali.

Volevo ringraziare tutto lo staff dell'ACR Messina, il presidente Sciotto, uomo passionale e rispettoso con tutti che mi ha permesso di far parte di questo fantastico gruppo, il direttore Lamazza che ha sempre avuto un rapporto non solo professionale ma anche di stima ed amicizia con tutti noi permettendo quindi di svolgere una stagione nel migliore dei modi, il Team Manager Domenico Roma che con una semplicità estrema ci ha aiutato nei momenti più complicati insieme al segretario Rao ed il direttore Roberto Buttò, i mister Venuto, Matinella, La Rosa per avermi aiutato ad ambientarmi in prima squadra e permesso questo, Modica, Facciolo ed Abbenante per aver creduto in me, fin dall'inizio dandomi la possibilità allenamento dopo allenamento di poter migliorare e dimostrare sul campo le mie capacità ed un ringraziamento di vero cuore al mister Mauro Manganaro non solo per aver creduto in me ma per avermi insegnato molto, per aver contribuito alla mia crescita non solo calcistica ma mentale, per avermi insegnato che le parole non contano nel calcio ma che i fatti sono la vera prova di quello che uno sa fare.

Grazie anche a tutto lo staff medico e magazzinieri per essersi presi cura di noi ragazzi. Un ringraziamento a tutti i tifosi che ci hanno aiutato e sostenuto sempre anche nei momenti più brutti e difficili, siete fantastici❤ Grazie a tutti i miei compagni di squadra anzi fratelli che hanno reso tutto ciò un'esperienza fantastica. Un ringraziamento speciale ai miei compagni di reparto Armando Prisco, Federico Gagliardini e Fabio Rinaldi che mi hanno aiutato in tutto mantenendo sempre un rapporto di fratellanza e non di sfida ed ostilità. Però il ringraziamento più importante devo rivolgerlo alla mia famiglia che sta alla base di tutto ed ha permesso tutto ciò possibile. Grazie ancora a tutti, vi voglio bene

FORZA MESSINA SEMPRE