Ancora tu, ma non dovevamo vederci più? Sciotto-Arena nuovo round

Dopo i confronti con Camaro e Città di Messina, la proprietà dell'Acr riallaccia i rapporti con l'imprenditore milanese per la cessione del club. Intanto il tifo piange la scomparsa di "Farinella"
31.05.2019 16:53 di Antonio Billè Twitter:    Vedi letture
Fonte: Tcf tv
Arena, De Luca e Sciotto
Arena, De Luca e Sciotto

Nel silenzio ufficiale degli ultimi giorni e tra gli incontri in puro stile “consultazioni politiche” per risolvere la crisi calcistica cittadina, resta in piedi la trattativa tra il presidente dell’Acr Messina Paolo Sciotto e Rocco Arena, l’imprenditore milanese, ma di origini messinesi, la cui proposta d’acquisto del club biancoscudato era stata rispedita al mittente poco meno di un mese fa.

Una pista che non si è mai raffreddata e che è tornata caldissima da qualche giorno a questa parte. Dopo gli incontri con i vertici di Camaro e Città di Messina e l’ormai palese astio sportivo nei propri confronti da parte della piazza, il gruppo Sciotto non ha smesso di meditare su un passo indietro nella propria storia in sella all’Ac Rilancio Messina. La proprietà, però, si è dimostrata umorale in questi due anni di gestione e, anche stavolta, non si escludono sorprese per una trattativa che torna nuovamente nel vivo.

Intanto, il tifo organizzato messinese piange la scomparsa di Santo "Farinella" Salvatore, storico presidente dei Nocs, deceduto nella giornata di ieri. Vero sostenitore della biancoscudata e punto di riferimento della tifoseria organizzata, la scomparsa di Farinella ha suscitato attestati di stima e cordoglio anche dalle tifoserie di Frosinone e Avellino, gemellate storicamente con i messinesi, ma anche da altre piazze italiane.