Cristiani: “Gol chiamato dal mister”. De Meio: “Un privilegio stare a Messina”

Due dei migliori in campo nella gara vinta con il Nola. Il match winner: “Schema mai provato, io bravo e fortunato”. Il difensore: “In crescita grazie a Zeman. Darò tutto per questa piazza strepitosa"
01.12.2019 22:44 di Antonio Billè Twitter:    Vedi letture
De Meio e Cristiani
De Meio e Cristiani

Lo strepitoso destro al volo con cui Cristiani piega il Nola è anche il primo gol ufficiale per il centrocampista con la maglia del Messina, considerato che quello con l’Acireale è stato cancellato dal 3-0 a tavolino decretato dal Giudice Sportivo: “Un bellissimo gol, ma è uno schema mai provato in settimana - rivela Cristiani - però il mister prima della partita ci ha detto che c’era la possibilità di fare questa giocata. Così Crucitti mi ha messo una palla bellissima e io sono stato bravo e fortunato a prenderla bene e far gol. Siamo stati subito aggressivi, abbiamo creato tantissime palle gol e peccato solo non averle sfruttate. Il mercato? Ha inciso poco sulla partita, siamo professionisti e vogliamo fare bene, perché anche chi deve andare via sa che deve mettersi in mostra se vuole trovare un’altra squadra. Quindi chi è sceso in campo l’ha fatto con cattiveria e determinazione”.

Continua, poi, la crescita esponenziale di Vincenzo De Meio, uno dei calciatori ad avere tratto i maggiori benefici dalla cura Zeman: “Mi ha dato grande fiducia - spiega il terzino - devo solo ringraziarlo e martedì presentarmi ancora più forte agli allenamenti. Oggi abbiamo disputato un’ottima partita sin dal primo minuto e, anche se non siamo stati bravissimi sotto porta, abbiamo avuto una grossa mano dal nostro splendido pubblico che ci ha spinto alla vittoria. Mercato? Stare a Messina è un privilegio, chi sa di andar via è un po’ triste, però viviamo la settimana al meglio e con il sorriso, perché comunque stiamo giocando al calcio e ci stiamo divertendo. Io cerco di essere un uomo del mister, voglio rimanere qua perché Messina è una piazza strepitosa”.