Guccini di Albano Laziale per il derby Messina-Reggina

 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 290 volte
© foto di Marcello Casarotti/TuttoLegaPro.com
Guccini di Albano Laziale per il derby Messina-Reggina

La partita più importante dell’anno e che chiuderà il 2016, il derby tra Messina e Reggina, è stata affidata all’esperto arbitro della sezione di Albano Laziale, Francesco Guccini.
Alla quinta stagione in Lega Pro, il fischietto romano, classe 1983, giovedì allo stadio “Franco Scoglio” sarà coadiuvato dagli assistenti Giuseppe Scarica della sezione di Castellammare di Stabia e Matteo Benedettino della sezione di Bologna.

Guccini ha già incrociato tre volte i giallorossi, due delle quali in Coppa Italia: nell’agosto 2013 il Messina vinse 2-1 (Guadalupi e Ignoffo, dopo il momentaneo pari di Zampaglione) al “D’Ippolito” sulla Vigor Lamezia, mentre l’anno successivo fu sconfitto 3-1 in casa del Pontedera che, dopo il gol di Pepe, ribaltò il risultato con la doppietta di Grassi e il gol di Luperini. L’unico precedente in campionato risale, invece, al dicembre 2014, quando i peloritani pareggiarono 1-1 con il Benevento: al gol ospite di Scognamiglio rispose Bjelanovic.
Un precedente anche per la Reggina che, nell’ottobre 2014, perse 4-0 il derby in casa della Vigor Lamezia.

Gli arbitri della 21^ giornata
Acr Messina-Reggina: Guccini di Albano Laziale; Scarica di Castellammare di Stabia e Benedettino di Bologna
Akragas-Lecce: Fourneau di Roma 1; Loni di Cagliari e Maiorano di Rossano
Catania-Fidelis Andria: Marchetti di Ostia Lido; Notarangelo di Cassino e Vettorel di Latina
Catanzaro-Virtus Francavilla: Raciti di Acireale; Sangiorgio di Catania e Guddo di Palermo
Foggia-Siracusa: Robilotta di Sala Consilina; Vingo di Pisa e Parrella di Battipaglia
Fondi-Vibonese: De Santis di Lecce; Abruzzese di Foggia e Santarpia di Sesto San Giovanni
Melfi-Juve Stabia: Luciano di Lamezia Terme; Angotti di Lamezia Terme e Antonacci di Barletta
Monopoli-Casertana: Andreini di Forlì; De Palma e Pizzi di Termoli
Paganese-Matera: Paolini di Ascoli Piceno; Marchi di Bologna e Saccenti di Modena
Taranto-Cosenza: Volpi di Arezzo; Spensieri di Genova e Perrotti di Campobasso