Il Messina verso Acireale. Zeman: "Sono fiducioso, speriamo nei tre punti"

Il tecnico giallorosso ha convocato 21 calciatori: out Bruno, Barbera, Danza e Orlando e anche il nuovo arrivato Licciardello. Disponibile Puglisi
11.01.2020 13:26 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Foto Giovanni Isolino
Foto Giovanni Isolino

Rimediare alle due sconfitte consecutive (Giugliano e Troina) che hanno allontanato l'Acr Messina dalla zona play-off. Questo l'obiettivo dei giallorossi che, però, domani avranno un impegno difficile sul campo dell'Acireale, altra concorrente diretta: "Tutte le partite dovrebbero essere occasioni per fare punti e prestazioni, ma purtroppo ultimamente di punti ne abbiamo visti pochi esperiamo di ricominciare a farli prima possibile", ha dichiarato il tecnico Karel Zeman prima della trasferta di domani e al termine di una settimana tesa dal punto di vista dirigenziale: "Sarebbe meglio stare tutti più tranquilli, ma non deve essere un alibi. Ci deve essere la prestazione in campo, sperando che porti anche punti".

Per l’insidiosa trasferta il tecnico biancoscudato dovrà rinunciare ancora al difensore Francesco Bruno, al secondo turno di squalifica da scontare dopo il rosso diretto rimediato sul campo del Giugliano; ai box anche il difensore Francesco Barbera, il centrocampista Dejan Danza, uscito anzitempo nel match contro il Troina, e il lungodegente Francesco Orlando. Nell’elenco dei ventuno calciatori convocati, diramato dopo la rifinitura del “Despar Stadium”, figura l’esterno difensivo Manuel Puglisi, classe 2001 arrivato dal Catania. Non c’è, invece, l’altro volto nuovo, l’attaccante Eugenio Licciardello, alle prese con un lieve fastidio muscolare.
Assenze che potrebbero portare a qualche novità in formazione: "Può darsi, perchè non tutti in settimana siamo al 100% e si potrebbe vedere qualche novità. Sono fiducioso anche perchè sette giorni fa eravamo al top della forma ma non è bastato per fare punti, mentre le settimane più difficili possono regalare qualcosa di inaspettato", ha aggiunto mister Zeman, che sta studiando l'undici da opporre a un Acireale che "sul campo ha fatto 35 punti ed è la terza forza del campionato. Bisogna fargli i complimenti per quello che stanno facendo".

Solito 4-3-3 per il tecnico: Avella tra i pali, De MeioCinquegrana, Ungaro e Fragapane in difesa, Lavrendi, Cristiani e Saverino (che potrebbe essere utilizzato anche da terzino) a centrocampo, mentre in attacco Crucitti, Rossetti e Manfrè. Al di là dei nomi, però, servirà il carattere giusto a una squadra che, spesso, non l'ha dimostrato e Zeman prova a darsi una spiegazione: "Rispetto alle aspettative è la squadra che ha fatto meno, è una continua rincorsa verso un risultato che non è più possibile. Anche nella migliore delle ipotesi non si potrà fare quello che era stato programmato, ma al di là di questo bisogna fare di tutto per centrare i play-off, che sono un traguardo possibile anche se le prossime partite dovessero andare male. Dobbiamo fare tre punti prima possibile, ma è vero anche che mancherebbero altre 15 partite, potremmo fare in teoria 45 punti, non si può essere pessimisti. Lo ero in passato e per fortuna ho imparato a guardare con ottimismo". 

I convocati:
Portieri
: Michele Avella, Giovanni Forestieri.
Difensori: Attilio Cinquegrana, Vincenzo De Meio, Alessandro Fragapane, Manuel Puglisi, Gaetano Ungaro, Raffaele Vuolo.
Centrocampisti: Giuseppe Bonasera, Fabio Bossa, Francesco Buono, Nicolò Capilli, Alessio Cristiani, Giovanni Lavrendi, Gianluca Sampietro, Francesco Saverino.
Attaccanti: Angelo Cafarella, Antonio Crucitti, Carmelo Famà, Matteo Manfrè Cataldi, Mattia Rossetti.

Probabile formazione:
Avella; De Meio, Cinquegrana, Ungaro, Fragapane; Saverino, Lavrendi, Cristiani; Crucitti, Rossetti, Manfrè.