Il Messina verso Roccella. Infantino: "Il nostro compito non è concluso"

Sfida decisiva per i giallorossi che, in terra calabrese, cerca punti preziosi per la salvezza. Dopo il successo contro la Nocerina, il tecnico chiede un'altra grande prova. Rientrano Jairo e Traditi
17.04.2019 14:18 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Foto Giovanni Isolino
Foto Giovanni Isolino

Tutti convocati. Mister Pietro Infantino, al termine della rifinitura svolta questa mattina al “Despar Stadium”, ha deciso che porterà tutta la squadra a Roccella, per un match che potrebbe valere tanto in ottica salvezza. E quindi tra i 24 giocatori, l’Acr Messina ritrova anche Jairo e Traditi che hanno scontato il turno di squalifica, così come Zappalà, anche se ancora alle prese con un infortunio.
La vittoria contro la Nocerina ci ha dato entusiasmo e consapevolezza, ma non abbiamo fatto niente, perché abbiamo altri tre ostacoli da superare. Il primo è il Roccella, squadra che si deve salvare e temibile in casa e si gioca le ultime chance”, ha dichiarato il tecnico giallorosso alla vigilia del match in terra calabrese. Una sfida particolarmente insidiosa, ma “noi dobbiamo essere pronti perché non abbiamo ancora concluso il nostro compito. È un avversario che gioca molto in velocità, sarà molto agguerrito ma anche noi abbiamo un obiettivo da raggiungere e dobbiamo mettere in campo quella cattiveria agonistica vista contro la Nocerina. Dobbiamo essere pronti a contrastarli e fare il nostro gioco propositivo e cercare di vincere la partita”.

Sarebbero tre punti d’oro e, inoltre, in caso di sconfitta della Sancataldese, l’Acr Messina potrebbe anche festeggiare la salvezza anticipata: “Ci sono molti scontri diretti ma noi dobbiamo pensare al nostro percorso, restando concentrati – ha concluso mister Infantino - perché nessuno molla l’osso. Siamo consapevoli della nostra forza e dobbiamo portare più punti possibili per chiudere il discorso salvezza”

Per quanto riguarda la formazione, il tecnico giallorosso dovrebbe confermare l’undici che ha affrontato i campani: Meo tra i pali, con Ba al centro della difesa a far coppia con Ferrante. In mezzo al campo dovrebbe essere confermato Pirrone, mentre Selvaggio dovrebbe cedere il posto a Traditi che, sotto diffida, dovrà stare particolarmente attento, così come Biondi, Zappalà, Arcidiacono Catalano. Gli ultimi due, comunque, saranno regolarmente in campo a comporre il trio che, con Cocimano, dovrà sostenere l’unica punta Marzullo.

I convocati
Portieri: Jairo Lourencon, Federico Meo (2000), Armando Prisco. 
Difensori: Nicola Aldrovandi (’99), Siny Mbaye Ba (’99), Francesco Barbera (2001), Claudio Dascoli (’99), Fabrizio Ferrante, Mamadu Candé Sambinha, Giuseppe Zappalà. 
Centrocampisti: Alessio Amadio (’99), Kevin Biondi (’99), Fabio Bossa (’98), Salvatore Cocimano, Jens Janse, Giuseppe Pirrone, Andrea Selvaggio, Loris Traditi. 
Attaccanti: Pietro Arcidiacono, Biagio Carini (’99), Giovambattista Catalano, Santi Mancuso (2001), Gianluca Marzullo, Giuseppe Tedesco (’98).

Probabile formazione:
Meo; Biondi, Ferrante, Ba, Aldrovandi; Pirrone, Traditi, Arcidiacono, Cocimano, Catalano; Marzullo