Jairo: "Siamo migliorati. Messina è una piazza bellissima"

Il portiere giallorosso ha analizzato lo stato d'animo della squadra e parlato degli obiettivi: "Un momento particolarmente felice per noi. Puntiamo alla Coppa Italia e alla salvezza diretta"
06.03.2019 09:42 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 285 volte
Fonte: Acr Messina
Jairo: "Siamo migliorati. Messina è una piazza bellissima"

La settimana del Messina è ripartita ieri pomeriggio al Franco Scoglio con la prima seduta programmata dallo staff tecnico. Mister Biagioni farà svolgere, fino a venerdì, ogni giorno un doppio allenamento divisi tra il Despar Stadium e il Franco Scoglio, per sfruttare la pausa del campionato. C’è entusiasmo in seno al gruppo giallorosso dopo la vittoria ottenuta in trasferta contro il Gela.

«È un momento particolarmente felice per noi – ha dichiarato Jairo Lourencon –. Stiamo facendo bene e stiamo raccogliendo i frutti del lavoro che da dicembre facciamo in campo col mister. Anche in difesa siamo migliorati, il mister Biagioni ha lavorato molto sul sistema difensivo e chiunque gioca già sa cosa fare».

Il portiere brasiliano si è messo a disposizione dello staff tecnico con grande umiltà, sedendo in panchina quando è stato necessario. «È ovvio che vorrei giocare tutte le partite ma la regola dell’under non lo permette e Meo è un bravo portiere, oltre che un bravo ragazzo. Ha la fiducia di tutti».
Jairo si attende che Messina rappresenti un trampolino di lancio nel calcio italiano: «Io sono felice di aver scelto Messina. È una piazza bellissima che dà grandi stimoli, c’è una visibilità incredibile e non è facile giocare qui. Spero di continuare facendo bene. Il nostro obiettivo è vincere la Coppa Italia e ottenere la salvezza diretta».

Molto attivo sui social, li utilizza per rimanere in contatto anche con la famiglia rimasta in Brasile e con gli ex compagni di squadra sparsi per il mondo. Intanto lavora inseguendo il suo sogno, quello di trovarsi di fronte il suo mito: «Nonostante con Ederson del Manchester City abbiamo giocato insieme al San Paolo e sia un mio amico, per me Alisson è il numero uno».