Messina, Arcidiacono a riposo. Squalificati Bossa e Dascoli

I giallorossi preparano la sfida di domenica contro la Turris, mentre il presidente Sciotto rimanda ogni decisione a sabato, quando incontrerà il sindaco De Luca
07.02.2019 15:02 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Fonte: Tcf
Arcidiacono (Foto Isolino)
Arcidiacono (Foto Isolino)

Nuova marcia indietro nella storia di Pietro Sciotto presidente del Messina: nella serata di mercoledì, mentre si attendeva una positiva evoluzione della situazione e la nomina quasi scontata di Lello Manfredi come Commissario unico dell’Acr, il patron giallorosso ha comunicato di aver rinviato qualunque decisione in merito dopo un colloquio avuto con l’Assessore alle attività sportive Giuseppe Scattareggia.

Sciotto, così, incontrerà sabato mattina alle 9.30 il sindaco De Luca a Palazzo Zanca “per - come scrive nella nota stampa - rappresentare le mie intenzioni da qui alla fine del campionato e per il futuro”. Di fatto, negli ultimi tre giorni è andato in onda l’ormai prevedibile bluff di un presidente che non smette di fare e disfare la propria tela. Un’atmosfera continuamente confusa, della quale ne risente anche la squadra che, al di là dei propri evidenti limiti tecnici e caratteriali, fatica a trovare la giusta serenità per calarsi nella mentalità della bassa classifica e cercare di tirarsi fuori da una stagione che si è maledettamente complicata sin da subito.

Intanto, dopo il tentativo fallito di giocare al Despar Stadium, domenica si torna al San Filippo contro la vicecapolista Turris e in giornata si saprà se ci sarà la presenza o meno del pubblico. Un impegno probante per Zappalà e compagni che hanno ripreso la preparazione sul sintetico del rione Bisconte. Riposo precauzionale per Pietro Arcidiacono, che già ad Acireale aveva stretto i denti dopo i problemi accusati nella gara di Coppa ad Albano Laziale, mentre contro i campani non ci saranno sicuramente Bossa e Dascoli che, raggiunta la quinta ammonizione stagionale, sono stati squalificati per una giornata.

I provvedimenti disciplinari:
Quattro gare: Moudoumbou, Polizzi (Troina)
Una gara: Bossa, Dascoli (Acr Messina), Gioia (Cittanovese), Ianno (Acireale), Dodaro (Igea Virtus), Brunetti, Trentinella (Palmese), D'Angelo (Portici), Di Stefano (Sancataldese),