Messina, Cateno De Luca convoca Sciotto il 12 luglio. Anzi il 9

Con un post sul proprio profilo facebook, il sindaco corregge il proprio Ufficio di Gabinetto. Il presidente dell'Acr convocato al Comune lunedì prossimo alle ore 9
05.07.2018 19:33 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 1447 volte
Pietro Sciotto
Pietro Sciotto

Con una nota del proprio Ufficio di Gabinetto, il sindaco Cateno De Luca, in vacanza a Stromboli, ha convocato per lunedì prossimo alle ore 9 il presidente dell'Acr Messina dott. Pietro Sciotto. Il mezzo scelto per rendere pubblico l'appuntamento è in linea con lo stile di comunicazione del primo cittadino, un post sulla propria pagina facebook (De Luca Sindaco di Messina), nel quale, dopo aver citato il mancato arrivo degli "imprenditori che durante la campagna elettorale avevano dato la disponibilità a mettere montagne di soldi per l'ACR MESSINA", si preannuncia massima decisione nel chiedere conto e ragione sulla situazione della compagine di proprietà dell'imprenditore di Gualtieri Sicaminò.

Nel testo della nota di convocazione si precisa che l'incontro sarà incentrato sulle "problematiche della Società con particolare riguardo alla situazione economico finanziaria per il triennio 2015-2017 e il previsionale 2018-2020, in relazione al piano industriale aziendale". Evidentemente, De Luca vuole vederci chiaro sulla programmazione e gli investimenti preannunciati da Sciotto alla fine di luglio 2017, quando fu l'unico a rispondere positivamente al bando pubblicato dalla precedente amministrazione per poter sfruttare la possibilità di avere una squadra cittadina iscritta al torneo di Serie D, dopo la scomparsa dalla serie C dell'Acr allora presieduta da Franco Proto.

Meno comprensibile, oggettivamente, il riferimento alla situazione economico finanziaria 2015-2017, della quale resta responsabile la Associazione Calcio Riunite Messina srl dichiarata fallita pochi giorni fa dal Tribunale peloritano. Un dubbio che, il sindaco dissipa praticamente in tempo reale, con una nota di rettifica emessa pochi minuti dopo la prima, dalla quale scompare il riferimento all’Acr “defunta”. Resta l’attesa per  il periodo dal 9 al 13 luglio, previsto dalla LND per perfezionare la pratica di iscrizione al massimo torneo dilettantistico nazionale. Le prossime ore non saranno sicuramente tranquille, in casa Acr, e nemmeno negli uffici comunali.