Messina, ecco Misale: "Contento di essere qui. Possiamo arrivare in alto"

Il neo giallorosso è stato presentato dal ds Lamazza: "Una freccia in più, abbiamo trovato il profilo giusto"
 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 427 volte
Lamazza e Misale
Lamazza e Misale

La vigilia del match contro l’Acireale è dedicata anche alla presentazione del nuovo acquisto del Messina, il terzino Santino Misale, ufficializzato ieri dalla società dopo alcuni giorni in prova.

“È un’altra freccia al nostro arco - ha dichiarato il direttore sportivo, Francesco Lamazza e ringraziamo il presidente per questo colpo, perché ci fa capire quanto la società crede nella risalita. Il nostro slogan, come quello di tifosi, è quello di lasciare la categoria”, ha continuato il dirigente giallorosso, che ha spiegato come si è arrivati all’ingaggio di Misale. “Dopo la squalifica di Inzoudine abbiamo rimediato trovando un giocatore che, anche se fermo, è già in condizione e non ci siamo lasciati sfuggire questa occasione. Ci auguriamo che si integri subito e che sia il nostro asso nella manica”.

Non potendo tesserare il difensore Diamoutene, che, comunque - ha precisato il ds – “si è integrato e resta per aiutare i giovani ed è un grande rammarico non poterlo avere”, il Messina si è subito attivato per cercare un altro giocatore: “Il nome di Misale girava a un po’ e se ne parlava da un mese. Con Inzoudine la squadra aveva trovato equilibrio, ma dopo la squalifica, che non è stata ridotta, abbiamo trovato il profilo giusto”.

Subito pronto, quindi, il neo giallorosso Santino Misale, reduce dall’esperienza con la maglia della Palmese: “Sono contento di essere qui, è una grande opportunità e cercherò di fare bene per raggiungere gli obiettivi della società. A Palmi sono cresciuto, giocando in D: ci sono stato 4 anni, con 55 presenze e buone prestazioni”.

Un giocatore che, seguito da diverse squadre, arriva a Messina da terzino, ma – ha spiegato lo stesso Misale -  “posso giocare anche da terzo in difesa, quarto di centrocampo o quinto nel 3-5-2. Mi piace correre tanto”. Adesso, toccherà a Modica decidere quando schierarlo, ma il neo giallorosso ha già le idee chiare: “Il Messina mi ha fatto una buona impressione, possiamo arrivare in alto. Già domani speriamo di tornare da Acireale con i tre punti”.