Messina, Facciolo: "Tenere i ritmi alti. Vogliamo 12 punti"

I giallorossi domani in casa contro una Palmese in lotta in zona play-out. Possibile rientro per Meo, in dubbio Lia, out Stranges
14.04.2018 13:27 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 616 volte
Messina, Facciolo: "Tenere i ritmi alti. Vogliamo 12 punti"

Una settimana difficile per il Messina volge alla conclusione e, a -4 dalla fine della stagione, ecco la Palmese che, domenica, sarà di scena al “Franco Scoglio”. Un clima poco sereno, però, in casa giallorossa per poter pensare solo alla sfida contro la formazione calabrese: “Il nostro rammarico è che vorremmo parlare di calcio ma ci sono anche altre situazioni. Domani finalmente c’è partita e dobbiamo concentrarci per una gara non facile e per dare il massimo”, sono le parole nella conferenza pre-gara del vice allenatore dell’Acr Messina, Michele Facciolo. Dopo lo 0-0 di Eboli si torna tra le mura amiche: “La partita di domenica scorsa è stata senza contenuti, tranne nel primo tempo quando siamo andati due o tre volte vicini al gol. Il caldo ha inciso così come un campo scandaloso, ma non dobbiamo cercare attenuanti. Lavoriamo sempre sui soliti principi, ma non siamo riusciti a metterli in pratica. Non so perché fuori casa non riusciamo a vincere. Costruiamo sempre palle gol quindi è difficile darsi una spiegazione e anche contro l’Ebolitana abbiamo avuto palle gol clamorose e i giocatori sono gli stessi sia in casa che fuori. Domani ci aspettiamo una Palmese che deve mantenere la posizione di classifica perchè si gioca i playout e serve anche miglior piazzamento. Dobbiamo tenere ritmi alti nonostante il caldo e sfruttare gli spazi che ci concederanno per provare a far gol. Se sblocchiamo subito la gara, allora può mettersi in discesa, altrimenti servirà pazienza e dovremo creare superiorità sulle fasce”.

Sarà il penultimo impegno interno della stagione e nelle ultime 4 gare mister Facciolo non vuol fare calcoli ma punta a fare “12 punti, poi si vedrà, ma manderemo in campo sempre la migliore formazione possibile”.

E per quanto riguarda la formazione anti Palmese, potrebbe tornare Meo tra i pali, recuperato dall’infortunio e già in campo con la juniores, mentre altri giocatori restano in dubbio: “Meo è cresciuto tantissimo, merito del suo allenatore Manganaro e merita la convocazione in nazionale under 18. Se gioca o no lo deciderà Giacomo Modica. Resta in dubbio Lia e valuteremo domani, mentre - ha concluso il tecnico - Stranges è out per un’infiammazione al tallone dopo la gara con la juniores di martedì”.

I 22 convocati:
Portieri: Meo (2000), Prisco (’97), Rinaldi (’98).
Difensori: Barbera (2001), Bruno, Bucca (’98), Cassaro, Cozzolino (‘98), Inzoudine, Manetta, Misale
Centrocampisti: Bossa (’98), Iudicelli (’99), Lavrendi, Lia (’97), Migliorini
Attaccanti: Carini (’99), Cocuzza, Mascari (’99), Ragosta, Rosafio, Stranges (’99)