Messina, Infantino: “Che peccato! Ci sta che i tifosi ci contestino”

Predica soddisfazione il tecnico biancoscudato dopo il 2-2 del Proto-Morreale: “Abbiamo fatto una grande partita, ma la Cittanovese è forte. Stiamo crescendo”
07.10.2018 18:36 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 776 volte
Messina, Infantino: “Che peccato! Ci sta che i tifosi ci contestino”

Pietro Infantino cerca di vedere il bicchiere mezzo pieno dopo il pareggio racimolato dal Messina sul campo della Cittanovese. Il tecnico, ai microfoni di Radio Amore, si mostra comunque soddisfatto dalla prova dei suoi: “È stata una grandissima partita su un campo difficile - spiega - e mi sembra evidente che questo non sia il Messina visto a Barcellona due settimane fa. La squadra adesso è propositiva, sta lavorando e crescendo sul piano fisico e oggi dispiace aver preso gol su due calci piazzati: sapevamo che potevamo rischiare e soffrire contro la loro fisicità e così è stato”.

L’assenza di Cossentino ha scombinato la difesa, con il tecnico costretto a utilizzare Cimino come terzino sinistro e Russo al fianco di Porcaro: “Ringrazio Cimino per la prestazione - continua Infantino - in un ruolo che ha fatto in passato, ma che non è più il suo. Al di là degli errori individuali, c’è anche l’importante qualità degli attaccanti della Cittanovese. Siamo partiti da sottozero sul piano fisico, per cui credo che abbiamo fatto una grandissima prestazione, creando 3/4 palle gol con azioni manovrate: peccato, perché i tre punti ci avrebbero dato grande slancio, invece resta solo una prestazione importante. La squadra sta lavorando con serietà e intensità a ogni doppia seduta. Oggi il passo è stato brillante, abbiamo tenuto per 70/80 minuti e anche i cambi hanno dato buoni spunti. Non molliamo, abbiamo conquistato un punto in un campo difficile e dobbiamo solo continuare a lavorare. I tifosi? Volevano la vittoria, dispiace non avergliela regalata e ci sta la contestazione. Solo lavorando come stiamo facendo ci toglieremo delle soddisfazioni”.