Messina, Modica rifiuta il Teramo. Martedì l’incontro con Sciotto

Secondo l’emittente abruzzese TvSei, il tecnico di Mazara del Vallo avrebbe avanzato pretese troppo elevate per le casse societarie. Strada spianata verso la permanenza in riva allo Stretto
03.06.2018 17:21 di Antonio Billè Twitter:   articolo letto 2153 volte
Giacomo Modica
Giacomo Modica

Giacomo Modica ha rifiutato l’allettante proposta del Teramo, squadra che ha appena ottenuto la permanenza in Serie C attraverso i playout. Il tecnico di Mazara del Vallo ha declinato l’offerta del presidente Campitelli nella serata di sabato e adesso ha la strada spianata verso l’accordo con il Messina.

Modica, secondo l’emittente abruzzese TvSei, avrebbe rifiutato un anno di contratto con opzione per il secondo, con la trattativa che sarebbe saltata non solo per le condizioni economiche poste dal tecnico, ma anche per la richiesta di portare con sé uno staff imponente. Quattro uomini tra vice-allenatore, preparatore dei portieri, preparatore atletico e assistente tattico che non sarebbero rientrati nei piani del presidente teramano voglioso, invece, di abbassare il monte ingaggi dopo le grosse spese delle ultime annate.

Martedì, a questo punto, sembra il giorno buono per porre la parola fine su questa telenovela che porterà alla permanenza di Modica a Messina. Pietro Sciotto sta lavorando alacremente alla composizione dello staff societario, sondando il mercato alla ricerca di un direttore generale, un direttore sportivo e un segretario, tre figure chiave che serviranno anche per dare una reputazione importante del Messina alla luce della probabile domanda di ripescaggio tra i professionisti. Un segnale fondamentale anche per Modica che a Messina sa di poter dare inizio a un ciclo vincente.