Messina punito da un clamoroso errore arbitrale. La Cittanovese vince 2-1

Dopo il botta e risposta tra Garcia e Crucitti, decide la gara Silenzi all'87' con un gol in evidente posizione di fuorigioco. Clamorosa topica del primo assistente che vizia il risultato
13.10.2019 14:41 di Antonio Billè Twitter:    Vedi letture
Messina punito da un clamoroso errore arbitrale. La Cittanovese vince 2-1

L’Acr Messina va a caccia del secondo successo esterno consecutivo per dare continuità alla classifica e restare attaccato al treno di testa. La gara sul campo della Cittanovese, però, non sarà delle più semplici, contro una squadra a caccia di punti e che in casa ha già ottenuto il prestigioso scalpo del Savoia. Rando deve fare i conti con le assenze degli infortunati Strumbo e Cristiani, sostituiti da Fragapane e Buono (’99), e ripropone nove/undicesimi della formazione schierata una settimana fa contro il Marsala. Davanti ad Avella (2000), agiscono De Meio (2000), Bruno, Ungaro e l’ex Città di Messina; in mezzo al campo con il ’99 ex Avellino, spazio per Sampietro e Ott Vale; mentre davanti si muovono Orlando (2001), Coralli e Crucitti.

La cronaca
Primo tempo
: Messina in maglia rossa con inserti gialli, pantaloncini e calzettoni neri; Cittanovese in completo biancoblù. Ospiti che mantengono un buon predominio territoriale, con i padroni di casa che badano soprattutto alla difensiva. Al 9' il primo squillo della gara è firmato da Crucitti che prova un mancino da posizione defilata, dopo un tocco di testa di De Meio, ma non inquadra la porta. Tre minuti dopo, un'incomprensione tra i centrali Neri e Cianci favorisce ancora Crucitti, tocco un filo troppo lungo per Orlando, chiuso dall'uscita bassa di Latella. Tantissimi errori in disimpegno della Cittanovese e Messina che non riesce a concretizzare il buon lavoro fin qui anche sulle corsie esterne, con l'asse destro De Meio-Buono-Crucitti sempre nel vivo della manovra. Al 25' la prima vera sortita offensiva dei padroni di casa con un cross dalla trequarti di Tripicchio respinto in tuffo da Avella. Il 10 di casa è ben più pericoloso, due minuti dopo, con un tiro a giro con il mancino che si perde a lato con Aloia che per poco non arriva alla deviazione vincente. Crescono i calabresi dopo una prima parte di gara nettamente favorevole al Messina. Cittanovese in gol al 31' con Aloia, ma l'arbitro segnala una posizione di fuorigioco sul tocco smarcante di Garcia. I ragazzi di Rando hanno perso il bandolo della matassa, Sampietro (che rischia il giallo in un paio di circostanze) non riesce più a legare il gioco e anche Crucitti è meno presente nel vivo della manovra. Al 35' rasoterra dal limite di Tripicchio, palla a lato. Il Messina torna a farsi vedere al 43' con Orlando che sceglie bene il tempo sul cross di De Meio, ma non trova l'impatto con la sfera. Il primo tempo di chiude dopo un minuto di recupero: Cittanovese e Messina, pur senza creare chissà che pericoli, si sono divise equamente la frazione. 0-0 fin qui sostanzialmente giusto.

Secondo tempo: Si riparte con Silenzi e Giaimo in campo nella Cittanovese, Fuori Aloia e Cuomo. L'attaccante neoentrato è subito nel vivo del gioco e al 49' manda fuori tempo Bruno e calcia dal limite, ma Avella è attento e blocca in due tempi. Fiammata di Crucitti al 53' per la risposta messinese, con uno spunto personale chiuso da un mancino dalla distanza preda in tuffo di Latella. All'ora di gioco scocca il momento di Esposito che prende il posto di Coralli, autore della solita prova generosa, ma improduttiva. Cinque minuti dopo c'è spazio anche per Saverino, fuori Orlando. Subito protagonista l'ex Città di Sant'Agata con un break centrale che lo porta fino al limite dell'area, tocco per Crucitti la cui conclusione è contrastata da Cianci. Il Messina però non riesce a dare continuità alla propria manovra offensiva e la Cittanovese colpisce al 69' con Garcia che si incunea in area e supera Avella con un preciso e potente diagonale da dentro l'area. Reazione immediata del Messina ed è subito 1-1: De Meio torna a spingere a sinistra, cross sul secondo per Saverino, torre per Crucitti e sinistro al volo che non lascia scampo a Latella. Doppio cambio per Rando che dà maggiore peso offensivo alla squadra: dentro Marfella e Siclari, fuori Fragapane e Buono. Il Messina non riesce però a colpire, la Cittanovese si difende bene e all'87' si riporta in vantaggio con Silenzi che scatta in nettissima posizione di fuorigioco e, a tu per tu con Avella, non sbaglia. Ne fa le spese proprio il portiere ospite per proteste. Gravissimo errore del primo assistente Bianchi di Pistoia. Non accadrà nulla nei seguenti sei minuti di recupero, il Messina ha subito il contraccolpo psicologico, capitan Cianci fa ottima guardia sui lanci lunghi degli ospiti e, in avanti, Silenzi congela il pallone nelle fasi finali. Biancoscudati non brillanti, ma sconfitti oltre i propri demeriti da una decisione arbitrale che dalla tribuna è sembrata palesemente errata.

Cittanovese-Acr Messina 2-1
Marcatori
: 24' st Garcia, 28' st Crucitti (M), 42' st Silenzi

Cittanovese: Latella, Cordova, Paviglianiti, Amato (37' st Isabella), Neri, Cianci, Sessa, Cuomo (1' st Giaimo), Aloia (1' st Silenzi), Tripicchio (38' st Mazzone), Garcia. A disposizione: Spataro, Albanese, Cardamone, Cataldi, Giorgiò. Allenatore: Ivan Franceschini.

Messina: Avella, De Meio, Fragapane (29' st Siclari), Sampietro, Ungaro, Bruno, Ott Vale, Buono (29' st Marfella), Coralli (15' st Esposito), Crucitti, Orlando (20' st Saverino). A disposizione: Pozzi, Forte, Barbera, Capilli, Giordano, Siclari. Allenatore: Pasquale Rando.

Arbitro: Geremia Vincenzo De Capua di Nola
Assistenti: Giacomo Bianchi di Pistoia e Lucio Magherini di Prato

Ammoniti: Avella (M), Silenzi (C), Mazzone (C)

Corner: 3-2
Recupero: 1'