Ripresa perfetta e il Football Club cala il tris a un Messina inerme

Dopo un primo ricco di sbadigli, i ragazzi di Costantino vincono la stracittadina con il mortifero uno-due in avvio di ripresa confezionato da Dambros e Carbonaro. Lo stesso 7 triplica al 66'
03.11.2019 14:41 di Antonio Billè Twitter:    Vedi letture
L'esultanza di Carbonaro
L'esultanza di Carbonaro

Tutto pronto per la stracittadina del Franco Scoglio tra Messina e Football Club e formazioni confermate rispetto alle indiscrezioni della vigilia. Nel 4-3-3 di Rando trova posto De Meio (2000) come terzino destro per l'infortunato Bruno e, davanti ad Avella (2000), la difesa è completata dagli over Giordano, Ungaro e Fragapane. In mezzo al campo torna Cristiani e compone la mediana con Ott Vale e Saverino (2001), mentre davanti confermato il trio Crucitti-Esposito-Orlando (2001). In casa Football Club, Costantino ripropone Aiello ('99) tra i pali e in mezzo al campo, al fianco di capitan Giuffrida, sceglie Pini (2001) al posto dello squalificato Correnti. Davanti Dambros preferito ad Aladje, e alle sue spalle agiscono Bevis, Coria e Carbonaro, In difesa solito quartetto con Casella (2000), Fissore, Domenico Marchetti e Brunetti (2000).

La cronaca
Primo tempo
: Curva che va via via riempiendosi e sono oltre duemila le presenze allo Scoglio. Subito Coria protagonista al 3' con un'azione sulla sinistra: dribbling su Ungaro e tirocross respinto da Avella, poi Giordano libera l'area in bello stile. Risposta del Messina al 10' con Crucitti che ci prova da posizione defilata, ma calcia alto. Ritmi non elevatissimi e gara fin qui bloccata. Al 20' spunto di Crucitti a destra, cross per lo stacco di testa di Esposito che si perde oltre la traversa. Pochissimi acuti, il Messina fatica ad accendersi e a prendere possesso del centrocampo. Bisogna attendere la mezz'ora, per annotare una fiammata del Football Club: Coria dà il via all'azione, allarga per Bevis che mette in mezzo, ma Dambros sul primo palo e Carbonaro sul secondo non arrivano puntuali alla deviazione vincente. Sul versante opposto, al 36', spunto di Orlando che si libera con un rimpallo di Casella, si accentra e lascia spazio a Crucitti che pretende troppo dalla propria azione personale ed è chiuso da Domenico Marchetti e Bevis. Passano cinque minuti e uno strappo centrale di Cristiani spezza in due il Football Club, l'ex Siena allarga poi per Saverino, cross per Orlando che non ha un perfetto controllo al volo. L'esterno d'attacco, poi, riparte da Ott Vale che calcia dalla distanza in diagonale e non inquadra la porta. Il primo tempo si chiude dopo un minuto di recupero: pochissimo da segnalare e logico 0-0.

Secondo tempo: Due occasioni in fotocopia a inizio ripresa, con altrettante punizioni dalle corsie esterne. La barriera dell'Fc respinge il piazzato di Crucitti, poi Saverino calcia sul fondo. Sul versante opposto, Ott Vale libera come può, poi Giuffrida calcia in curva. La gara si accende poco dopo il 50' e l'uno-due del Football Club fa male al Messina: dopo un disimpegno errato di Saverino, la palla arriva a Dambros che riceve al limite e con il piattone trova l'angolino battendo imparabilmente Avella. L'Acr reagisce, si riversa in attacco, ma Fissore chiude sulla conclusione potente a botta sicura di Cristiani. Ripartenza Football Club, lancio per Carbonaro che parte in posizione sospetta, cavalca fino all'area di rigore e batte Avella di precisione. Mazzata per Rando che manda in campo Strumbo e Siclari per Fragapane e Orlando. Risponde Costantino con Carrozza per l'infortunato Dambros. Al 62' c'è spazio anche per Sampietro, fuori Ungaro. Strumbo affianca Giordano, mentre Saverino scivola da terzino sinistro. Il Messina ha incassato il colpo, non riesce a reagire e al 66', su cross da fermo di Coria, Carbonaro stacca sul primo palo e batte ancora Avella. Tris e doppietta per il 7 di Rocco Arena. Potrebbe dilagare adesso il Football Club, anche perché il Messina ha subito pesantemente il colpo sul piano psicologico. Al 72' percussione di Bevis che pesca Carrozza tutto solo all'altezza del dischetto, ma l'under scuola Sassuolo calcia addosso ad Avella e l'azione sfuma. Altro cambio per Rando che manda in campo Bonasera per De Meio. Chance per Crucitti, poco dopo, diagonale che non inquadra la porta. Al 79' finisce la partita di Coria, dentro Aladje. Due minuti dopo, il Messina reclama un rigore su azione d'angolo, e si scatena il contropiede del Football Club: Bevis premia il taglio profondo di Domenico Marchetti che calcia con il piattone, ma è fermato solo dal palo interno. Altri tre cambi nel finale per Costantino: Miele, Quitadamo e Alessandro Marchetti prendono il posto di Bevis, Brunetti e Carbonaro (infortunato). In mezzo lo spunto personale di Casella chiuso da un tiro impreciso. Punizione di Crucitti all'89', Aiello si distende e allunga in corner. Ancora più sfortunato Ott Vale un minuto dopo, il cui potente piazzato si stampa sulla traversa. Finisce dopo cinque minuti di recupero: il Football Club porta a casa la stracittadina con un pesantissimo 3-0 confezionato da una ripresa perfetta. Si rilanciano le ambizioni della società di Arena che aggancia proprio il Messina a quota 14 e guarda con maggiore ottimismo al futuro del proprio campionato. Colpo ferale, invece, per Pietro Sciotto e per le ambizioni playoff dei biancoscudati.

Messina-Fc Messina 0-3
Marcatori
: 7' st Dambros, 8' st e 21' st Carbonaro

Messina: Avella, De Meio (28' st Bonasera), Fragapane (12' st Strumbo), Saverino, Ungaro (17' st Sampietro), Giordano, Ott Vale, Cristiani, Esposito, Crucitti, Orlando (12' st Siclari). A disposizione: Pozzi, Forte, Buono, Capilli, Cafarella. Allenatore: Pasquale Rando.

Fc Messina: Aiello; Casella, Fissore, D. Marchetti, Brunetti (41' st Quitadamo); Pini, Giuffrida; Bevis (39' st Miele), Coria (34' st Aladje), Carbonaro (43' st A. Marchetti); Dambros (12' st Carrozza). A disposizione: Oliva, Puleo, Camara, Chiappino. Allenatore: Massimo Costantino.

Arbitro: Mario Perri di Roma1
Assistente: Fabio Dell'Arciprete di Vasto e Francesco Romano di Isernia

Ammoniti: De Meio (M), Bevis (Fc), Ott Vale (M), Carbonaro (Fc)

Recupero: 1' e 5'
Corner: 3-5