Rossetti spiana la strada al Messina. Poi Saverino mette ko la Palmese

L'ex Catania bagna l'esordio con una rete dopo appena dieci minuti. Gara in totale controllo, un solo rischio su Baccillieri (para Pozzi) e a giochi chiusi al 71'
15.12.2019 14:39 di Antonio Billè Twitter:    Vedi letture
Il gol di Rossetti
Il gol di Rossetti

Doppio esordio nel Messina che affronta l’ultimo impegno casalingo del 2019 contro il fanalino di coda del campionato Palmese. Tra i pali c’è il debutto di Alessio Pozzi (2000), con Avella che si accomoda in panchina, mentre al centro dell’attacco c’è l’ultimo innesto Mattia Rossetti che completa il tridente offensiva con Crucitti e Manfrè (’99). Solo conferme per il resto: in difesa agiscono De Meio (2000), Bruno, Ungaro e Fragapane, mentre in mezzo al campo spazio per Saverino (2001), Lavrendi e Cristiani. In panchina i nuovi acquisti Danza e Famà.

La cronaca
Primo tempo
: Il Messina parte subito con le marce alte e nei primi nove minuti crea due nitide palle gol, prima con Rossetti che, sugli sviluppi di un corner, gira a lato dopo il taglio sul primo palo, e poi con Manfrè che riceve il traversone di Crucitti e in spaccata mette sul fondo, sciupando una buona chance. La pressione biancoscudata è premiata al 10' da Rossetti che controlla in bello stile in area e scarica in rete con un potente sinistro. Basta pochissimo, così, all'ex Catania per realizzare la prima rete con la maglia del Messina. La Palmese oppone poca resistenza e il Messina va a un passo dal raddoppio al 14' con lo stacco di testa di Manfrè che scheggia la base del palo. Primo squillo calabrese un minuto dopo, fuga di Bonadio a sinistra e diagonale largo che non impensierisce Pozzi. Scendono i ritmi della partita, i biancoscudati gestiscono il vantaggio e non rischiano sulle offensive della Palmese, che ci prova solo con un velleitario e sbilenco tiro di Scopelliti. Bella giocata di Crucitti al 42': il capitano si libera con un numero di un avversario e calcia dal limite, ma la sua conclusione ha il solo difetto di essere centrale e Barbieri blocca. Il primo tempo si chiude dopo due minuti di recupero. Premiato l'ottimo approccio alla gara del Messina che ha trovato il vantaggio dopo soli dieci minuti con l'esordiente Rossetti.

Secondo tempo: Si riparte con Buono per Manfrè e con Cristiani che adesso agisce largo a sinistra nel trio d'attacco. Ci prova subito Rossetti dopo meno di un minuto, botta da fuori deviata in corner da un difensore ospite. Al 50', su corner di Crucitti, Ungaro colpisce di testa, ma Barbiera blocca senza grossi patemi. Protesta, poi, il Messina per un presunto tocco di mano in area sul colpo di testa di Buono. L'arbitro lascia correre. Il Messina ha il torto di non chiudere la partita e rischia grosso allo scoccare dell'ora di gioco: Baccillieri riceve palla da Villa e si incunea in area, ma a tu per tu con Pozzi tenta un improbabile tocco morbido per il portiere di casa fa suo in due tempi. Sul versante opposto, spunto di Cristiani a sinistra, ma cross troppo lungo per Ungaro e palla sul fondo. Accelerazione del Messina al 71' e ottima azione che vale il raddoppio: Crucitti premia l'inserimento di Cristiani, palla in mezzo per Saverino che si inserisce coi tempi giusti e firma il raddoppio da dentro l'area piccola. Secondo gol in campionato per l'ex Città di Sant'Agata. Al 75' finisce la partita di Cristiani, dentro Danza, altro innesto di questo mercato dicembrino. Quattro minuti dopo c'è spazio anche per Charlie Famà, fuori Rossetti. Crucitti a un passo dal tris all'82' con un mancino a giro che fa la barba al palo. Ultimi scampoli di partita anche per Barbera e Bonasera che prendono il posto di Fragapane e De Meio. Saverino adesso agisce da terzino destro. Al 90' si sporca i guantoni Pozzi: azione personale di Misale che al limite scarica per Bonadio, la cui conclusione è respinta in sicurezza dal portiere di casa; mentre al 93' l'ultimo tentativo di Villa è deviato in corner dalla scivolata di Bruno. Si chiude così 2-0 l'ultimo impegno interno del Messina di questo 2019. Tre punti fondamentali in vista della trasferta di Giugliano che chiuderà il girone d'andata e con un mercato che dovrà regalare gli ultimi innesti alla rosa di Karel Zeman.

Messina-Palmese 2-0
Marcatori
: 10' pt Rossetti, 26' st Saverino

Messina: Pozzi, De Meio (43' st Bonasera), Fragapane (43' st Barbera), Lavrendi, Ungaro, Bruno, Cristiani (30' st Danza), Saverino, Rossetti (34' st Famà), Crucitti, Manfrè (1' st Buono). A disposizione: Avella, Strumbo, Bossa, Cafarella. Allenatore: Karel Zeman.

Palmese: Barbieri, Germanà, Carrozza (17' st Maceri), Franco (10' st Verdirosi), Misale, Baccillieri, Bonadio, Villa, Tiboni, Scopelliti, Carlo (29' pt Battaglia). A disposizione: Zoccali, Santamaria, Romagnino, Zito, Barrese. Allenatore: Antonino Ollio.

Arbitro: Riccardo Fichera di Milano
Assistenti: Emilio Giulio Lombardi di Ostia Lido e Marco D'Ottavio di Roma2

Ammoniti: Franco (P), Buono (M), Scopelliti (P), Saverino (M), Lavrendi (M), Bruno (M)

Corner: 7-4
Recupero: 2' e 3'