Calcio a 5, C1: Peloritana il pari non basta, si salva l'Acireale

Alle pendici del vulcano la gara termina 3-3 ed i giallorossi retrocedono in virtù della sconfitta subita all'andata
 di Giovanni Sofia  articolo letto 174 volte
Calcio a 5, C1: Peloritana il pari non basta, si salva l'Acireale

Si conclude con la retrocessione la tribolata stagione della Peloritana. Sul campo della Garitta Acireale, nella gara di ritorno valida per i play out, alla formazione allenata da Alessandra Chirico non riesce, infatti, l’impresa di rimontare il 2-1 subito all’andata. Il risultato 3-3, condanna i messinesi alla serie C2 e, contestualmente premia la compagine etnea, brava a difendere quanto di buono costruito sette giorni fa in riva allo Stretto.

Pagano e Indelicato trovano la marcatura, mettendo nelle condizioni migliori possibili i padroni di casa. Un’ autorete ed il sigillo di Walter Giordano, suonano come la ribellione ad un destino già scritto, ma non saranno medicine sufficienti. Anastasi congela sogni e speranze e, sebbene ancora Giordano provi ad accendere il finale, il cronometro risulterà avversario titanico contro cui fare i conti. Il gol, quantomeno utile a trascinare la partita ai supplementari, non arriverà e, al triplice fischio, saranno i granata a far festa. 

La Garitta Acireale - Sport Club Peloritana 3-3