Calcio a5, C1: La Pgs lotta ma si inchina alla capolista Ispica

Sul gommato di Montepiselli finisce 4-2 per gli ospiti
13.03.2018 12:16 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 212 volte
Davide Roccamo
Davide Roccamo

La nona giornata di ritorno del campionato di calcio a 5 mette di fronte alla Pgs Luce la capolista Arcobaleno Ispica del giocatore allenatore Mittelman. I suoi ragazzi sono primi indiscussi, ad un passo dalla serie B con 11 punti di vantaggio sulla seconda. Mister Fazio deve fare a meno di alcuni pilastri della squadra. Fiumara, Abate e Irrera danno forfait per infortunio e già così sembrerebbe una sfida proibitiva, ma se ci si mette che Branca al primo intervento, dopo nemmeno un minuto, cade male e si fa male al braccio, l’impresa sembra quasi impossibile. La Pgs, porta quindi in distinta Roccamo, Gagliani, Raffa, Femminò, tutti juniores che si aggiungono a Zingale, Pannuccio e Granata (under) con soli due “over” Bucca e Lauro, quest’ultimo non al meglio. 

L’Arcobaleno Ispica parte subito forte con un giro palla veloce e preciso, la Pgs si difende alto a uomo. Le due squadre si affrontano senza troppi tatticismi e lo spettacolo è assicurato. Gli ospiti vanno a segno nel primo tempo con Gambuzza e la doppietta di Mittelman, su tre palle inattive sfruttando ogni indecisione della retroguardia messinese. La Pgs ci prova con un Zingale in stata di grazia e con il giovanissimo Raffa ma Alfieri è sempre presente. La partita è dura e si combatte su tutti i palloni, gli arbitri faticano a tenere la partita in mano e sul finire viene fischiato un libero a favore degli ospiti. Si incarica Mittelman ma Roccamo, all’esordio assoluto in categoria con una grande prova, gli chiude la porta in faccia. Il primo tempo si chiude così sul punteggio di 0 a 3, ma con diverse occasioni da entrambi i lati. 

Il secondo tempo è ancora più bello del primo. Zingale da un lato e Corallo dall’altro fanno impazzire le retroguardie ma è Gagliani che ha il colpo vincente che riapre la partita. Il suo sinistro è imparabile ed il giovanissimo laterale sigla la sua seconda marcatura del campionato. La rete galvanizza Bucca e compagni che vanno vicinissimi al 3 a 2 con Lauro che colpisce il palo e in almeno tre/quattro occasioni con Pannuccio e Granata ma Alfieri è sempre pronto con interventi prodigiosi. La capolista non sta di certo a guardare; Sortino e Di Benedetto hanno ghiottissime occasioni ma Roccamo neutralizza tutto. Il gol è nell’aria e lo sigla Corallo con un presunto fallo proprio su Roccamo, ma Zingale un minuto dopo riporta lo svantaggio a meno due. Gli ultimi minuti sono d’assedio ma Alfieri nega anche la gioia a Femminò. Finisce così con il punteggio di 2 a 4 per gli ospiti.