Licata-Messina: una vittoria giallorossa al Dino Liotta

Nella trionfale stagione 1985/86, gli uomini di Scoglio vinsero nella città della provincia di Agrigento grazie alle reti di Caccia, Napoli e Catalano
25.10.2019 11:00 di Marco Boncoddo Twitter:    Vedi letture
Licata-Messina: una vittoria giallorossa al Dino Liotta

Dopo la sofferta vittoria casalinga contro il Roccella, il Messina di Rando prova a trovare continuità in una delle sfide più complicate della stagione. Domenica prossima, infatti, i giallorossi renderanno visita alla “matricola terribile” Licata, sesta in classifica con un punto in più dei peloritani. I gialloblu, dopo un inizio di stagione importante, stanno vivendo un momento di leggera flessione, scaturito dalle due sconfitte consecutive rimediate contro Savoia e Palermo. Gli uomini di Campanella, però, mirano all'immediato ritorno al successo tra le mura amiche, per ritrovare i 3 punti che mancano dalla vittoria di Corigliano.

I precedenti, tra le due squadre siciliane, non sono tantissimi, ma rievocano ricordi e personaggi importanti. La prima sfida risale alla serie C/2 1982/83, nel campionato vinto dal Messina di Ballarò. I giallorossi, lanciatissimi verso la promozione, caddero a Licata per 1-0, abbattuti da una marcatura di Latella. La sfida contro le aquile, giunte al quarto posto al termine della stagione, fu un incidente di percorso che non influì sul primo posto finale.

Le due squadre si ritrovarono tre anni dopo, nel campionato di serie C/1 1985/86. Il 23 marzo del 1986, il Messina conquistò la prima vittoria della sua storia sul campo del Licata, infliggendo ai padroni di casa un pesante 1-3. A segno, per i giallorossi, Caccia, Napoli e Catalano, mentre per i gialloblu il marcatore fu Laneri. Anche in quel caso, i giallorossi, guidati dal professore Franco Scoglio, vinsero il campionato, conquistando una meritatissima promozione in serie cadetta.

Ed è proprio nella platea della serie B che verranno disputate le ultime due sfide tra Licata e Messina. Nella stagione 1988/89, i peloritani guidati da Zdenek Zeman, ex di lusso della partita, rimediarono una pesante sconfitta per 4-2. Per i padroni di casa, ironia della sorte, andarono a segno degli uomini che saranno cruciali nella rinascita peloritana degli anni di Aliotta: ad aprire le danze, con una doppietta, fu Ciccio La Rosa, messinese di nascita, che ricoprirà diversi ruoli dirigenziali nell'US Peloro prima e nell'FC Messina dopo. La terza rete, invece, fu siglata da Pippetto Romano, bandiera giallorossa che indosserà la maglia biancoscudata tra il 1997 ed il 2002. L'altra rete gialloblu fu messa a segno da Accardi, mentre, per gli uomini del boemo, le reti furono firmate da Cambiaghi e Mandelli. Al termine della stagione, Messina e Licata chiusero nella pancia della classifica, rispettivamente ottavo e nono.

L'ultimo precedente, invece, risale alla stagione successiva, la serie B 1989/90. Il Messina, guidato da Buffoni, conquistò un ottimo punto, pareggiando per 1-1 sul neutro di Siracusa. I padroni di casa passarono in vantaggio con il solito giustiziere La Rosa, mentre per il Messina pareggiò i conti Losacco. Al termine della stagione, il Licata retrocesse in terza serie, mentre i giallorossi riuscirono a salvarsi all'ultimo respiro, vincendo lo spareggio con il Monza sul campo “amico” di Pescara.