Matera-Messina: giallorossi mai vittoriosi in Lucania

 di Marco Boncoddo Twitter:   articolo letto 542 volte
© foto di Emanuele Taccardi/TuttoMatera.com
Matera-Messina: giallorossi mai vittoriosi in Lucania

Dopo il “chiacchierato” pareggio contro la Paganese, finito nel mirino dell’onnipresente Federbet, il Messina lascia lo stadio di casa per cercare di raccogliere punti al XXI Settembre-Franco Salerno di Matera. I giallorossi, orfani di Arturo Di Napoli, si troveranno di fronte una squadra in estrema salute, reduce dell’esaltante pareggio di Foggia. I lucani, dopo un inizio un po’ in sordina, hanno guadagnato la sesta piazza con una veloce ascesa, strizzando l’occhio ad un piazzamento play-off.

Domenica, comunque, i peloritani dovranno cercare di violare il campo di casa dei materani, nel tentativo di cogliere la prima vittoria della storia. Il Messina, infatti, non ha mai vinto negli incontri disputati in terra lucana, raccogliendo ben 6 pareggi e tre sconfitte, nel corso dei nove precedenti.

La prima sfida si giocò nella serie C 1968-69, quando un noiosissimo 0-0 consegnò un buon punto alla squadra giallorossa, allenata da Todeschini. Nella stagione successiva, messinesi e materani fecero registrare un secondo, soporifero, risultato ad occhiali. Due stagioni più tardi, invece, il Messina incappò nella prima sconfitta “lucana”, causata da una rete del materano Casella ad inizio ripresa. Nelle quattro sfide seguenti, invece, le due compagini si spartirono la posta in palio, facendo registrare altrettanti pareggi, due dei quali conclusisi sul pirotecnico risultato di 2-2 (1971-72 e 1972-73). Il penultimo precedente, valevole per la quinta giornata del campionato di serie C2 1981-82, terminò con il successo dei padroni di casa per 2-1, maturato in virtù delle reti biancazzurre siglate da Cristiano Arzeni. Di Alivernini il momentaneo pareggio giallorosso. Il primo febbraio dell’anno scorso, dopo più di trent’anni, Matera e Messina incrociarono nuovamente le lame sul terreno biancazzurro. Purtroppo, dopo la cocente sconfitta interna dell’andata, il Messina cadde ancora, piegandosi alle reti di Diop, Carretta e Mucciante. A nulla valse il momentaneo pareggio del solito Giorgio Corona.

Nuovamente, pertanto, i biancoscudati dovranno sfidare il passato, per agguantare una vittoria che varrebbe l’aggancio al sesto posto in graduatoria. Tentare non costa nulla, nella speranza di tornare della Lucania con uno scalpo eccellente.

MATERA - LA SCHEDA

ANNO DI FONDAZIONE: 1933 (Rifondata nel 1957, nel 1988, nel 1998 e nel 2012)
MIGLIOR RISULTATO: 20° posto in serie B (1979-80).
POSIZIONE ATTUALE IN CLASSIFICA: 6° con 33 punti
ULTIMA SERIE UTILE: 7 vittorie e 4 pareggi dalla IX alla XIX giornata
CAPOCANNONIERE: Iannini, Infantino Letizia (4 reti)