Messina-Benevento: sanniti mai vittoriosi in riva allo Stretto

 di Marco Boncoddo Twitter:   articolo letto 494 volte
© foto di Luca Maggiani/TuttoLegaPro.com
Messina-Benevento: sanniti mai vittoriosi in riva allo Stretto

Dopo la rigenerante vittoria casalinga con il Martina, il Messina si prepara a ricevere il Benevento tra le mura amiche. L’ambiente peloritano, scosso per le vicende inerenti il proprio mister, dovrà riuscire nel difficile compito di allontanare dal manto erboso le problematiche extra calcistiche. A distanza di un anno, comunque, ritorna una classica del calcio meridionale, tra due compagini che si trovano nella parte medio-alta della graduatoria.

Il primo match tra peloritani e sanniti, valevole per il mitico campionato di serie C 1946/47, non venne disputato. I campani, in grosse difficoltà finanziarie, rinunciarono alla trasferta contro l’Associazione Calcio Messina per mancanza di fondi. La società biancoscudata, pertanto, si aggiudicò un inutile 2-0, che non le permise di abbandonare il penultimo posto, mantenuto fino all’ultima giornata, classificandosi alla fine ben 5 punti sotto il sorprendente U.S. Giostra Messina che, l’anno seguente, confluirà nella gloriosa Associazioni Calcio Riunite.

Nella terza serie 1948/49, invece, si disputò il primo “vero” scontro tra sanniti e messinesi, conclusosi sul risultato di 1-1. Per vedere la prima vittoria “giocata” del Messina, i tifosi dovranno, però, attendere un’altra stagione: nel campionato di serie C 1949/50, infatti, i giallorossi di casa si aggiudicarono l’intera posta in palio grazie al risultato di 2-1,

Messina e Benevento si ritroveranno solamente 25 anni più tardi. Dopo l’ultima gara, giocata, a cavallo tra anni ’40 e ’50, infatti, le due compagini si sfidarono alla metà degli anni ’70, sempre nella terza divisione nazionale. I tifosi accorsi sui tavoloni del “Giovanni Celeste” assistettero ad una secca vittoria della squadra di casa: Onor e Lo Bosco, infatti, misero al tappeto i giallorossi provenienti dal Sannio.

Dopo altre due vittorie peloritane e due pareggi, nella stagione 1985/86 il Messina di Franco Scoglio, che al termine del campionato brinderà alla promozione in serie B, festeggiò la più larga vittoria casalinga sul Benevento. Le doppiette di Schillaci e Napoli e la rete iniziale di Orati, infatti, fissarono il risultato sul 5-2, con gli annichiliti sanniti che riuscirono a siglare i punti dell’onore con l’attaccante Lunerti.

Dopo quella splendida vittoria biancoscudata, Messina e Benevento si incontreranno altre due volte sul campo del Celeste, facendo registrare altre due vittorie dei padroni di casa. La penultima sfida andò in onda nella stagione di C1 2000/01, che sancì l’ultimo ritorno dei peloritani tra i cadetti. Gli uomini di Florimbi, appena lasciata la guida di Beruatto, regalarono al nuovo mister una sonora vittoria per 3-1, maturata grazie alle reti di Godeas, Criaco e Scaringella. Al dicembre 2014, infine, risale l’ultima sfida giocata in riva allo Stretto. Alla rete iniziale di Scognamiglio rispose un preciso colpo di testa di Bjelanovic, che fissò il risultato sull’1-1 finale.

Il borsino della sfida, pertanto, è nettamente a favore del Messina, che conta ben 8 vittorie e 4 pareggi in 12 gare disputate sul terreno di casa. Il Benevento, quindi, non è mai riuscito a vincere in riva allo Stretto, neanche nella passata stagione, quando il divario tecnico tra le due compagini si mostrava notevole. Come detto in apertura, però, il Messina dovrà riuscire ad isolarsi da una situazione che rischia di diventare estremamente delicata.
 
BENEVENTO - LA SCHEDA
ANNO DI FONDAZIONE: 1929 (Rifondata nel 1953, 1990 e nel 2005)
MIGLIOR RISULTATO: 2° in Prima Divisione (2010/2011)
CLASSIFICA ATTUALE: 5° posto con 29 punti
SERIE UTILE: 3 vittorie e 3 pareggi tra la X e la XV giornata
CAPOCANNONIERE: Ciciretti (4 reti)