Messina-Igea Virtus: precedenti in favore dei peloritani

Tra campionato e coppa Italia, nei 23 incontri giocati in riva allo Stretti, Messina vittorioso in 16 occasioni
03.11.2017 16:49 di Marco Boncoddo Twitter:    Vedi letture
Messina-Igea Virtus: precedenti in favore dei peloritani

Ritorna, allo scoccare del ventesimo anno di assenza, il derby della provincia tra i giallorossi del Messina e l’Igea Virtus di Barcellona P.G. L’ultima sfida, infatti, risale alla stagione di quinta serie 1997/98, all’epoca denominata Campionato Nazionale Dilettanti. Un calcio totalmente diverso, sia per l’afflusso dei tifosi negli stadi, sia per la realtà vissuta dalla compagine del capoluogo, in rampa di lancio verso i palcoscenici più prestigiosi.

Le sfide tra le due città, giocate in riva allo Stretto, hanno inizio nella stagione di serie C 1947/48, in una strana edizione con sette promozioni (o sarebbe meglio dire “salvezze”) nella nuova serie C e ben nove retrocessioni nei vari campionati minori che stabilizzeranno la piramide calcistica italiana negli anni a venire. L’Igea Virtus riuscì ad espugnare il capoluogo con un importantissimo 1-2, che le consentirà di guadagnarsi un posto al sole nella nuova terza serie. Insieme alla formazione del Longano, comunque, andranno in serie C lo stesso Messina, il Catania, la Reggina, l’Acireale, il Drepanum (attuale Trapani) ed il glorioso Arsenale Messina.

Nella stagione sportiva successiva, però, furono i peloritani a prendersi la rivincita, restituendo all’Igea lo stesso risultato dell’anno precedente. Nel 1949/50, invece, arrivò la seconda vittoria consecutiva per il Messina, che vinse il derby della provincia per 1-0. Alla fine della stagione, i peloritani guadagnarono l’agognato ritorno in serie B, mentre gli igeani conquistarono un’importantissima salvezza. L’Arsenale Messina, invece, raggiunse il punto più alto della storia con un incredibile quinto posto.

Le due squadre, per alterne vicende sportive, si rincontreranno solamente nella stagione di serie D 1973/74, quando si divisero la posta in gioco con un salomonico 1-1. Ad oggi, il pareggio di quarant’anni e passa anni fa, rimane l’unico pareggio in campionato tra Messina ed Igea Virtus, relativamente alle gare giocate nel capoluogo. Dopo due vittorie consecutive dei padroni di casa, giunte nel 1977/78 e nel 1978/79 (entrambe in quarta serie nonostante le due denominazioni di serie D e C/2), all’alba del nuovo decennio arrivò la seconda vittoria barcellonese al Celeste: nella stagione di serie C/2 1979/80, gli igeani passarono con il minimo scarto, vincendo per 0-1. L’anno successivo, però, il Messina rispose con lo stesso risultato, tornando alla vittoria nel proprio stadio contro la squadra del Longano.

Le due città si ritroveranno soltanto nel già citato CND, nella stagione 1993/94, immediatamente dopo il fallimento dell’ACR della famiglia Massimino. Le sfide si protrarranno, annualmente, per ben cinque campionati e, nell’annata 95/96, i barcellonesi giocheranno a in riva allo Stretto sia contro l’A.S. Messina, vincendo 1-2, che contro la l‘U.S. Peloro, rimediando un pesante 5-0. L’ultima sfida, come già accennato, si giocò nella stagione 1997/98 e fu vinta dal Football Club Messina, che nel frattempo aveva cambiato denominazione, per 2-1.

Il borsino generale della sfida, pertanto, parla di nove vittorie peloritane, tre barcellonesi ed un solo pareggio. In Coppa Italia, invece, le due compagini si sono affrontate ben dieci volte, con sette vittorie del Messina, un pareggio e due vittorie del team del Longano.