Messina-Sancataldese: una sola vittoria giallorossa in cinque incontri

I nisseni, nella stagione 1996/97, imposero un doppio 0-0 casalingo a Peloro ed As Messina
25.04.2019 11:00 di Marco Boncoddo Twitter:    Vedi letture
Messina-Sancataldese: una sola vittoria giallorossa in cinque incontri

Il punto carpito a Roccella dall’Acr Messina, unitamente al 2-2 tra Rotonda e Sancataldese, ha lasciato la bassa classifica praticamente immutata, eccezion fatta per il Città di Messina che, grazie alla vittoria sul Locri, ha guadagnato il quattordicesimo posto. Gli uomini di Mister Infantino, pertanto, hanno la grande possibilità di chiudere il discorso salvezza già domenica prossima, quando al Franco Scoglio si presenterà la Sancataldese.

Al momento, la formazione nissena occupa la sestultima posizione, che la condannerebbe ad allungare il campionato a causa dei play-out per la salvezza. Quattro punti più su, invece, si trova abbarbicato il Messina, obbligato a mantenere il vantaggio proprio per evitare gli spareggi per la permanenza in serie D. Ai giallorossi, quindi, basterà non perdere in casa per festeggiare un obiettivo abbastanza svilente ma assolutamente necessario.

Nonostante il diverso “lignaggio” delle sue squadre, esistono ben cinque precedenti, giocati in riva allo Stretto, tra formazioni messinesi e la Sancataldese. La prima sfida risale alla stagione di CND 1995/96, giocata al Celeste dall'AS Messina e terminata in parità, con il risultato di 1-1 in virtù della rete di Pazzaglia e del pareggio ospite di Torregrossa. L'anno successivo, invece, la Sancataldese giocò in riva allo Stretto due gare nel giro di due mesi: a febbraio, infatti, la compagine nissena riuscì ad impattare sullo 0-0 contro l'As Messina mentre, ad aprile, fermò la Peloro del presidente Aliotta con il medesimo risultato.

Dopo tre pareggi, però, gli amaranto-verdi dovettero soccombere allo strapotere del nuovo Football Club Messina che, al termine del campionato 1997/98, conquistò la promozione in serie C/2. Gli uomini di Ruisi, infatti, regolarono la Sancataldese con un semplice 1-0, in seguito ad una partita ben controllata firmata da Angelo Zottoli. Alla stagione scorsa, invece, risale l’unica vittoria dei verde-amaranto sullo Stretto: il 3 dicembre del 2017, infatti, i nisseni violarono lo Scoglio grazie alle reti di Zappalà e Carrozzo. L’Acr riuscì a mitigare il risultato grazie alla marcatura di Dezai, giunta a pochi minuti dal termine.

I precedenti, pertanto, non evidenziano una grandissima tradizione delle squadre dello Stretto con la Sancataldese, capace di uscire imbattuta da Messina in quattro occasioni su cinque. La biancoscudata, però, domenica prossima potrà contare su due risultati su tre, cercando comunque la vittoria per onorare il famoso striscione esposto dai tifosi giallorossi nella sfida contro il Milan del 22/9/2004: "Da Sancataldo a San Siro..."

SANCATALDESE – LA SCHEDA

ANNO DI FONDAZIONE: 1945 (Rifondata nel 1956)

MIGLIOR RISULTATO: 11° posto in CND (1995/96 e 1996/97)

POSIZIONE ATTUALE IN CLASSIFICA: 13° posto con 36 punti

MIGLIOR SERIE UTILE: 2 vittoria e tre pareggi dalla XXVIII giornata (serie in corso)

CAPOCANNONIERE: Ficarrotta (11 reti)