Messina-Sancataldese: una vittoria e tre pareggi, tutti al Celeste

Il 5/10/1997 l'ultima gara giocata dai "nisseni" in riva allo Stretto: il Football Club Messina vinse per 1-0
30.11.2017 11:04 di Marco Boncoddo Twitter:    Vedi letture
Messina-Sancataldese: una vittoria e tre pareggi, tutti al Celeste

Il pareggio di Palmi, maturato in seguito ad una buona e sfortunata prova, ha lasciato l'amaro in bocca a squadra e tifosi. La sfida del Lo Presti, però, ha confermato la vivacità tattica ed atletica del Messina, in continua crescita rispetto alle deludenti prestazioni d'inizio anno. I giallorossi, infatti, sono imbattuti da ben cinque giornate, nelle quali hanno conquistato tre vittorie e due pareggio (tutti fuori casa). Domenica prossima, tra l'altro, i peloritani torneranno al Franco Scoglio, per tentare la terza vittoria casalinga consecutiva contro la Sancataldese.

L'avversario, alla prima partecipazione in quarta serie, è reduce dalla sconfitta casalinga contro la capolista Troina e dal pareggio, forse un po' inatteso, a Roccella Jonica. I verde-amaranto, comunque, rappresentano un ostacolo assolutamente alla portata per gli uomini di Giacomo Modica, nonostante la palese mancanza di un finalizzatore degno della maglia biancoscudata.

Esistono ben quattro precedenti, tutti concentrati a metà degli anni '90, tra formazioni messinesi e la Sancataldese. La prima sfida risale alla stagione di CND 1995/96, giocata al Celeste dall'AS Messina e terminata in parità, con il risultato di 1-1. L'anno successivo, invece, la Sancataldese giocò in riva allo Stretto due gare nel giro di due mesi: a febbraio, infatti, la compagine nissena riuscì ad impattare sullo 0-0 contro l'As Messina mentre, ad aprile, fermò la Peloro del presidente Aliotta con il medesimo risultato.

Dopo tre pareggi, però, gli amaranto-verdi dovettero soccombere allo strapotere del nuovo Football Club Messina che, al termine del campionato 1997/98, conquistò la promozione in serie C/2. Gli uomini di Ruisi, infatti, regolarono la Sancataldese con un semplice 1-0, in seguito ad una partita ben controllata e mai in discussione.

I precedenti, pertanto, non evidenziano una grandissima tradizione delle squadre dello Stretto con la Sancataldese, capace di uscire imbattuta dal Celeste in tre occasioni su quattro. Il celebre bicchiere, però, se inteso come “mezzo pieno”, evidenzia la mancanza di sconfitte interne contro la compagine nissena. Il Messina può e deve ingranare la sesta, continuando la marcia verso le zone più nobili della classifica, onorando il famoso striscione esposto dai tifosi giallorossi nella sfida contro il Milan del 22/9/2004: "Da Sancataldo a San Siro..."

SANCATALDESE – LA SCHEDA

ANNO DI FONDAZIONE: 1945 (Rifondata nel 1956)

MIGLIOR RISULTATO: 11° posto in CND (1995/96 e 1996/97)

POSIZIONE ATTUALE IN CLASSIFICA: 8° posto con 20 punti

MIGLIOR SERIE UTILE: 1 vittoria e tre pareggi tra la X e la XIII giornata

CAPOCANNONIERE: Ficarrotta (4 reti)