Savoia-Messina: ultimo precedente nella LegaPro 14-15

I giallorossi, in quindici incontri, sono riusciti a trionfare solo due volte, mentre il segno X è il risultato più ricorrente: 8 volte
06.12.2019 11:00 di Marco Boncoddo Twitter:    Vedi letture
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com
Savoia-Messina: ultimo precedente nella LegaPro 14-15

La vittoria di domenica scorsa, ottenuta al Franco Scoglio sul Nola, ha dato seguito alla striscia positiva inaugurata con l’arrivo di Karel Zeman, interrottasi solo sul proibitivo campo di Palermo. I giallorossi, infatti, hanno racimolato nove punti in quattro giornate, portandosi al sesto posto, in coabitazione con i cugini dell’Fc Messina. Il prossimo incontro, però, si preannuncia particolarmente complicato: domenica prossima, gli uomini del presidente Sciotto, renderanno visita al Savoia, seconda forza del campionato. Gli oplontini, inoltre, non hanno mai perso in casa, vincendo ben cinque delle sette sfide disputate al Giraud di Torre Annunziata. Il borsino stagionale dei torresi, come molti tifosi ricorderanno, è impreziosito dalla vittoria ottenuta al Renzo Barbera, contro la capolista Palermo.

L’impianto campano, inoltre, risulta tradizionalmente difficile per i colori peloritani, capaci di trionfare due volte in quindici incontri. Il segno X, comunque, è il più ricorrente negli incontri tra Savoia e Messina, viste le otto sfide concluse con un nulla di fatto. Il primo match, disputato nella prima divisione 1923/24, terminò con uno scoppiettante 3-2 in favore dei padroni di casa, che ebbero ragione dell’Unione Sportiva Messinese. Al 1930/31, invece, risale la prima vittoria biancoscudata in Campania: gli uomini del presidente Lombardo si imposero per 1-2, grazie alla doppietta di Ferretti, attuale primatista della classifica dei marcatori peloritani di tutti i tempi. Dopo quello “scalpo eccellente”, il Messina riuscì a strappare ben cinque pareggi consecutivi, rimediati tra il 1948 ed il 1971. I tre incontri disputati tra gli anni ’70 e l’inizio degli ’80, in un’epoca particolarmente buia per i colori giallorossi, si conclusero, invece, con altrettante sconfitte peloritane al Giraud. La penultima sconfitta, però, porta la data del 22 febbraio 1981: dopo quell’1-0, firmato dal terzino torrese Cimicata, gli uomini dello Stretto sono riusciti a rimanere imbattuti sul manto erboso del Savoia, fino alla stagione 2014-15.

Nella stagione di serie C/2 1981/82, i giallorossi colsero un importante 1-1, firmato da Schettini e Jannacci. Siciliani e campani si ritrovarono solamente dopo diciannove anni, nella stagione di serie C/1 2000/01. In quell’occasione, il Football Club Messina di Aliotta conquistò un ottimo punto al Giraud, in virtù di un pareggio acciuffato nel finale di gara. Dopo il gol di Finetti, ad inizio gara, fu Sarà Marra a riequilibrare le sorti della gara a 3’ dal termine. Come i tifosi ricorderanno, al termine del campionato, il Messina conquistò la promozione in serie cadetta, tramite i play-off.

Giallorossi ed oplontini si ritrovarono nella serie D 2012-13, quando il rinnovato Messina della famiglia Lo Monaco si impose per 2-3 in casa dei campani. Gli uomini di mister Catalano si portarono sullo 0-3 già nei primi 25' di gioco, grazie alla doppietta di Chiaria ed alla rete del solito Giorgio Corona. Per i padroni di casa, invece, andarono a segno Malafronte e Vicentin, che mandarono in apprensione i calciatori peloritani. Anche in quel caso, comunque, il Messina conquistò la promozione, al termine della stagione. Negativo, invece, l'ultimo scontro tra le due squadre: nella Lega Pro 2014-15, i giallorossi vennero sconfitti al Giraud per 2-1, maturato in virtù delle marcature oplontine di Partipilo e Di Piazza ed alla rete ospite di Orlando. Al termine di quella gara, il Messina dovette affrontare il play-out contro la Reggina, subendo l'onta della retrocessione (poi annullata dalla giustizia sportiva) per mano dei cugini d'oltre Stretto.