Cittanovese, Zito: “Meritavamo di vincere. Sapevo come far male al Messina”

Impietosa la disamina del tecnico calabrese: “La loro difesa è facile da mettere in difficoltà se attaccata frontalmente. Noi abbiamo perso due punti, dovevamo concretizzare le 8/9 palle gol”
07.10.2018 18:54 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 993 volte
Domenico Zito
Domenico Zito

Se Infantino si mostra soddisfatto della prestazione del suo Messina al cospetto della Cittanovese, l’allenatore calabrese Domenico Zito, invece, si rammarica per una vittoria che a suo dire sarebbe stata meritata: “Alla vigilia - dice il tecnico a Radio Amore - avrei firmato per un pareggio, ma dopo la prestazione che abbiamo fornito credo che questi siano due punti persi. Abbiamo creato 8/9 occasioni da rete contro un avversario di categoria superiore, con un attacco fortissimo e che può permettersi di tenere in panchina giocatori come Rabbeni e Petrilli. Siamo stati attenti in fase di non possesso, provando a offendere in ripartenza e verticalizzando appena possibile col nostro 3-4-3. Certo, abbiamo commesso qualche errore in uscita e loro ci hanno punito con Genevier e Arcidiacono, giocatori che farebbero la differenza anche tra i professionisti, ma con determinazione, concentrazione e spirito di sacrifico li abbiamo limitati e messi in difficoltà con le nostri armi”.

Sul banco degli imputati, anche questa settimana, sale la difesa del Messina. Impietosa, in tal senso, la disamina di Zito: “La soluzione è come affrontarli - spiega - perché spalle alla porta sono difensori molto bravi, ma se li attacchi frontalmente avranno sempre qualche difficoltà nei primi metri. È così è stato anche oggi, tanto che è bastato mettere in pratica tutto quello che abbiamo preparato in settimana”.