Camaro e Città di Messina chiudono il 2018: 3-1 al "Despar Stadium"

I neroverdi vincono in rimonta l'ultima amichevole dell'anno: giallorossi in vantaggio con Galesio, poi Paludetti e Genovese (doppietta) ribaltano il punteggio. Si torna in campo il 6 gennaio
30.12.2018 18:06 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 529 volte
Genovese (Camaro)
Genovese (Camaro)

Termina con una vittoria contro un avversario di categoria superiore il 2018 del Camaro. La squadra di Michele Lucà è scesa in campo oggi al "Despar Stadium" per sfidare, per la quarta volta in stagione, il Città di Messina guidato dall'ex tecnico neroverde Giuseppe Furnari. Orfano degli acciaccati Falcone e D'Amico, precauzionalmente a riposo dopo i fastidi muscolari delle ultime settimane, Lucà ha schierato il 3-5-2 visto nell'ultima uscita ufficiale contro il Real Aci: dunque Sanneh tra i pali, Morabito, Cammaroto e Campo in difesa, Cappello e Mondello sugli esterni con Muscarà, Munafò e Cardia in mediana, attacco con Paludetti e Genovese.

Parte bene, però, il Città di Messina, che al 5' trova il vantaggio con la zampata di Galesio su cross dalla destra di Nicosia. La reazione neroverde arriva all'8' con il traversone dalla destra di Genovese su cui non arriva per un soffio Genovese, prima che l'estremo difensore Berikashvili anticipi in tuffo Mondello. All'11' altra occasione di marca Camaro con Genovese a calciare dal limite un sinistro velenoso che sfiora il palo. Al 17' palla dalla destra su cui arriva Mondello, che rimette in mezzo per Munafò, la cui sponda favorisce il destro secco da fuori di Cardia: sfera sul fondo. Dall'altra parte, un minuto più tardi, ottima giocata di Fofana che recupera palla sulla destra, entra in area e libera il destro dopo un bel dribbling ai danni di un difensore ma colpisce l'esterno della rete. Al 27' Mondello, direttamente da calcio piazzato, è sfortunato e centra il palo interno, con Berikashvili a deviare poi di piede in corner. Al 33' Sanneh chiude in uscita bassa sul destro ravvicinato di Nicosia, mandando in corner. L'ultimo tiro della prima frazione arriva al 39' con la punizione facilmente controllata da Sanneh calciata dai venti metri da Princi. Camaro sotto di un gol all'intervallo.

Nella ripresa i due tecnici cominciano la girandola dei cambi (Arena rileva Cardia tra i neroverdi) e dopo appena 2 minuti i neroverdi riequilibrano il match con la splendida rovesciata di Genovese su cross di Paludetti, ma la magia del centravanti viene annullata per posizione irregolare dell'attaccante. Il Città torna a spingere e va al tiro per due volte tra il 6' e il 13' ma Sanneh si oppone prima alla conclusione di Santoro e poi a quella di Cafarella, bloccando a terra in entrambi i casi. Al 19' arriva il pari quando Genovese riceve in area e viene atterrato da un difensore: è rigore che Paludetti trasforma, firmando l'1-1. Il tecnico Lucà inserisce anche Ginagò, Freni, De Luca e Pantano al posto di Mondello, Munafò, Paludetti e Cappello. Ed è proprio uno dei nuovi entrati, Ginagò, a farsi notare al 29', quando salta Grasso appena entrato in area e viene messo giù per il secondo rigore di giornata: stavolta dagli undici metri va Genovese, il cui sinistro è preciso e vale il 2-1. Al 32' spazio anche per il portiere classe 2002 Alleruzzo al posto di Sanneh e per il difensore classe 2001 Raffa, che rileva Morabito. Due minuti più tardi la squadra di Furnari sfiora il pari quando su azione d'angolo si accende una mischia che prova a risolvere Bombara, che colpisce però la parte esterna dell'incrocio alla sinistra di Alleruzzo, pareggiando il conto dei legni dopo il palo colpito da Mondello nel primo tempo. Al 38' è ancora sfortunato il Città di Messina quando Ferraù calcia dalla distanza e centra la traversa. Al 41', invece, il Camaro segna ancora: De Luca riconquista palla nel cerchio di centrocampo e lancia Genovese, che si presenta a tu per tu con Buonasera, subentrato a Berikashvili, battendolo con un elegante tocco morbido. Al 45' Genovese, autore di una prestazione maiuscola, sfiora anche la tripletta con un terrificante sinistro di prima intenzione da centrocampo che, però, scavalca la traversa dopo un rimbalzo a pochi metri dalla linea di porta.
Il match termina 3-1 in favore del Camaro, che ora godrà di due giorni di riposo prima di ritrovarsi il prossimo 2 gennaio in vista del primo impegno ufficiale, in programma domenica 6 al "Despar Stadium" contro il Biancavilla. Il Città di Messina, invece, sarà di scena al "Franco Scoglio" contro la Palmese.