Città di Sant'Agata, si ferma Aiello. Domani test con il Terme Vigliatore

Il mancino di mister Formisano accusa problemi al quadricipite, si teme uno stop di qualche mese. Amichevole alle 18,00 al Micale di Capo d'Orlando
 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 439 volte
Fonte: www.cittadisantagata.it
Città di Sant'Agata, si ferma Aiello. Domani test con il Terme Vigliatore

Continua la preparazione del Città di Sant'Agata in vista della stagione 2017/18. Dopo che nella giornata di ieri il Comitato Regionale ha diramato i gironi (il Sant'Agata è stato inserito nel raggruppamento B) adesso si aspetta di conoscere il primo avversario che i ragazzi di mister Formisano affronteranno nei trentaduesimi di Coppa Italia e il calendario.

La squadra sta continuando con i duri carichi di lavoro divisi tra il mattino ed il pomeriggio. Nel corso della mattinata Zingales e compagni svolgono un lavoro prettamente atletico, oggi hanno lavorato sulle ripetute percorrendo 5000 metri, il pomeriggio invece spazio alle sedute tecnico/tattiche. Per domani dopo la seduta mattutina, dove sono previste delle esercitazioni sulle palle inattive, nel pomeriggio sempre al Micale di Capo d’Orlando, è prevista la seconda uscita stagionale. Con calcio d’inizio alle ore 18,00 i biancoazzurri affronteranno il Terme Vigliatore squadra che milita nel campionato di Promozione.

n seno all’ambiente c’è parecchia consapevolezza di quelle che sono le proprie possibilità e i propri mezzi, ma allo stesso tempo non c’è neppure chissà quale pressione, l’ambiente è tranquillo e sereno, anche se oggi è arrivata una brutta notizia che riguarda il forte mancino Carlo Aiello. Il giocatore accusa un problema al quadricipite della gamba sinistra, che non è però da imputare ai carichi di lavoro di questi giorni. Per lui dopo un’ecografia effettuata oggi, è necessaria una risonanza, ma non è da escludere un piccolo intervento chirurgico, che potrebbe tenere il giocatore ai box per qualche mese. Tutto l’entourage appresa la notizia, si è stretto attorno  al giocatore, queste le parole del direttore Meli: ”Siamo tutti con Carlo, siamo convinti che supererà questo problemino e tornerà più forte di prima. Carlo per noi è un ragazzo importante sia in campo che nello spogliatoio. È colui che con questa maglia ha vissuto delle annate bellissime, insomma un punto fermo. Noi aspetteremo Carlo, ma ovviamente, come tra l’altro abbiamo sempre fatto, ci guarderemo attorno e saremo sempre vigili sul mercato”.