Il Camaro si ferma al palo. Il Biancavilla esulta con Bulades

Un gol dell'ex Paceco permette agli etnei di sbancare 1-0 il Despar Stadium e di isolarsi in vetta alla classifica. La reazione dei padroni di casa è frenata dal legno colpito da Cardia all'83'
06.01.2019 14:27 di Antonio Billè Twitter:    Vedi letture
Il  Camaro si ferma al palo. Il Biancavilla esulta con Bulades

Splende il sole al Despar Stadium per il match clou della prima giornata del girone di ritorno tra Camaro e Biancavilla, superate ieri in vetta alla classifica dal Palazzolo che ha vinto l’anticipo sul campo del Santa Croce.

Michele Lucà conferma l’ormai consueto 3-5-2 e attua solo qualche variazione in mezzo al campo: al fianco del play Arena, infatti, agiscono Munafò e l’under Muscarà, con Cardia e Falcone che si accomodano inizialmente in panchina. Davanti a Sanneh, spazio al trio Cammaroto-Morabito-Campo, con Cappello e Mondello sugli esterni e il duo Genovese-Paludetti davanti. Tra gli etnei maglia da titolare per l’ex Daniele Ancione, fulcro della manovra di mister Di Gaetano.

In basso la diretta video della gara con la webcronaca di Giuseppe Fontana.

La cronaca
Primo tempo
: Si inizia con una decina di minuti di ritardo per un problema alle maglie riscontrato dall'arbitro Matteo Franzoni: il fischietto lombardo avrebbe notato difficoltà cromatiche tra il giallo del Biancavilla e il verde del Camaro, tanto che la formazione di casa ha dovuto attendere l'arrivo di un set di maglie dell'Atletico Messina. Inedita divisa biancazzurra, quindi, per Cappello e compagni che dopo poco meno di 2' vanno a un passo dal vantaggio con il perentorio stacco di Paludetti sul corner di Mondello che si perde di un soffio a lato. Al 9', ancora sugli sviluppi di una palla inattiva, Mondello pesca il taglio di Genovese che non riesce a imprimere forza alla spizzata e Vitale para agilmente. La gara scivola via piacevolmente e sul filo dell'equilibrio. Dopo un inizio balbettante, il Biancavilla ha preso coraggio e al 17' una bella iniziativa di Lucarelli è chiusa con un potente rasoterra dal limite che finisce largo alla sinistra di Sanneh. Replica locale due minuti dopo con Paludetti che raccoglie una palla vagante, entra in area dopo una bella serpentina, ma sulla sua conclusione ha vita facile Vitale che blocca a terra. Al 28' arriva il primo cambio, forzato, della gara con Parisi costretto a cedere il posto per un sospetto problema muscolare dopo un contrasto con Sanneh. In campo c'è Scapellato e, poco dopo, la punizione dalla distanza di Mondello si perde abbondantemente alta. Se ne va via in maniere abbastanza piacevole la prima mezz'ora di gara, nonostante l'alta posta in palio stia facendo commettere qualche errore di impostazione di troppo da una parte e dall'altra. Il Biancavilla si fa vedere con due punizioni di Lucarelli e Ancione che non inquadrano la porta, più pericolosa quella dell'ex di turno che si perde alta con Sanneh che sembrava sulla traiettoria. Doppia buona chance in contropiede per il Camaro poco prima del 40', ma in entrambe le circostanze Paludetti manca di freddezza nell'ultimo passaggio. Sul cambio di fronte, lampo di Bulades e Biancavilla in vantaggio: Mondello sbaglia il disimpegno, l'ex Paceco raccoglie al limite, scambia con Savasta e batte Sanneh con un potente rasoterra. Il Camaro accusa il colpo e, pochi istanti dopo, proprio Savasta arriva a un passo dall'appuntamento con la sfera sul cross di Lucarelli e manca il raddoppio.

Secondo tempo: Si riparte con un cambio offensivo tra fila del Camaro: D'Amico prende il posto di Muscarà e Lucà passa al 3-4-3. Subito pericoloso Lucarelli che addomestica una palla in area, rientra sul destro e, a giro, sfiora il palo. Al 51' ci prova Genovese dal limite, Vitale c'è e respinge in corner. Sul tiro dalla bandierina, stacco di D'Amico e palla alta. Sul capovolgimento di fronte, verticalizzazione di Lucarelli per Savasta, tiro di prima intenzione che Morabito disinnesca con un puntuale intervento in scivolata. Molto meglio il Camaro con questo nuovo assetto tattico e al 57' Genovese arriva un attimo in ritardo sul cross basso di Mondello e Vitale blocca facile. Buona occasione per l'ex Terme Vigliatore che, tra l'altro, non si avvede dell'arrivo a rimorchio di D'Amico che avrebbe potuto calciare con maggiore disinvoltura. Al 73' altri cambi per Lucà che sostituisce Genovese e Arena con Falcone e Cardia e ritorna al 3-5-2. Si difende bene il Biancavilla e per il Camaro è difficile sfondare il muro gialloblù. All'80' doppio tentativo di Ancione: prima calcia un punizione sulla barriera, poi raccoglie la sfera, ma trova pronto Sanneh alla parata a terra. Tre minuti dopo il Camaro va a pochi centimetri dal pareggio: un contrasto aereo tra Paludetti e Scapellato favorisce Cardia che calcia a botta sicura, ma colpisce il palo. La sfera arriva poi sui piedi di Cappello che esplode il destro, ma trova la reattiva parata di Vitale. Sarà l'ultima emozione della gara: nonostante i cinque minuti di recupero concessi da un insufficiente signor Franzoni, il Biancavilla regge anche con esperienza e porta a casa tre punti fondamentali nella corsa alla promozione diretta.

Camaro-Biancavilla 0-1
Marcatori
: 40' pt Bulades

Camaro: Sanneh, Cappello, Campo, Munafò, Cammaroto, Morabito (41' st Ginagò), Paludetti, Arena (28' st Cardia), Muscarà (1' st D’Amico), Genovese (28' st Falcone), Mondello. A disposizione: Forestiere, Pantano, Gio. De Marco, De Luca, Giu. De Marco. Allenatore: Michele Lucà.

Biancavilla: Vitale, Yoboua, Di Marco (46' st Messina), Di Peri (37' st Strano), Diop, Parisi (27' pt Scapellato), Bulades, Viglianisi, Lucarelli, Ancione, Savasta. A disposizione: Anastasi, Faraone, Marcellino, Cerra, Maraffino. Allenatore: Francesco Di Gaetano.

Arbitro: Matteo Franzoni di Lovere
Assistenti: Alessandro Gennuso e Michele Ciavarella di Caltanissetta

Ammoniti: Bulades (B), Di Peri (B), Vitale (B)