Il Città di S.Agata riparte: Carioto manda ko il Mussomeli

Successo di misura per i biancoazzurri, che soffrono nella prima frazione, vengono salvati da Ingrassia e colpiscono al 60' con il neo entrato Carioto. Tre punti per rimanere in corsa per i play-off
03.03.2019 18:49 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Fonte: www.cittadisantagata.it
Il Città di S.Agata riparte: Carioto manda ko il Mussomeli

Dopo la battuta d’arresto di Paceco, ritrova subito la dritta via il Città di Sant’Agata, che al "Vasi" di Gliaca di Piraino supera 1-0 un buon Mussomeli. A mettere a segno la pesante rete da tre punti è stato Davide Carioto, che entrato ad inizio ripresa ha avuto un impatto pazzesco sul match. Nel primo tempo i biancoazzurri non avevano creato grandi azioni da gol, anzi meglio gli ospiti che con due rapide ripartenze hanno messo in difficoltà i padroni di casa, salvati da due ottimi interventi di Ingrassia. Meglio la ripresa quando è cresciuto a dismisura Lo Giudice e l’ingresso in campo di Carioto ha dato più brio a tutta la squadra. Giusto sottolineare anche la prova dei due centrali di difesa Tricamo Bontempo, quest’ultimo sceso in campo non al meglio, che praticamente non hanno sbagliato neppure un intervento. Per la squadra di Venuto si tratta di una vittoria fondamentale, perchè consente di rimanere a -7 dal Canicattì, che deve recuperare la gara col Pro Favara, e di allungare su Dattilo e Mazara.

Privo di Scurria e soprattutto Cicirello, entrambi squalificati, mister Venuto propone un insolito 4-3-1-2 con Scolaro nelle vesti di trequartista alle spalle di Biondo e Lo Giudice. Il Sant’Agata parte bene, occupa gli spazi e al 15′ potrebbe passare, ma Biondo in spaccata non riesce a deviare il delizioso pallone che gli era stato servito da Bontempo. Con il passare dei minuti il Mussomeli allenta la pressione e al 30′ al termine di una rapida ripartenza ha la palla del vantaggio con Jimoh, che si vede negata la gioia del gol da un super Ingrassia. Il portiere biancoazzurro si ripete tre minuti dopo quando si oppone alla conclusione di Treppidi, giunta al termine di un altro contropiede. Al 44′ sono ancora gli ospiti a insidiare i sedici metri biancoazzurri con Fabio Messina che dopo aver lavorato il pallone in area lascia partire un forte tiro che termina sull’esterno della rete.

Ad inizio ripresa mister Venuto tira fuori dalla mischia Piyuka e inserisce Carioto. La prima palla gol della ripresa però è ancora degli ospiti che dopo un rapido scambio liberano in area Panepinto che, da posizione ottimale, spara alto. Il Sant’Agata si scuote e due minuti dopo ha una buonissima chance con Biondo che, liberato solo in area da Carioto, lascia partire un diagonale che finisce a lato. Al 60′ la rete che decide il match: a metterla a segno Carioto con una pallonetto magistrale dal limite che va ad insaccarsi sul palo più lontano. Sulle ali dell’entusiasmo, i padroni di casa cercano di chiudere il match con una punizione dalla distanza di Gatto, neutralizzata in due tempi dal portiere. Al 76′ ci prova ancora Carioto, De Miere è attento e neutralizza. A due minuti dal termine ancora uno straordinario Carioto serve un ottimo pallone a Biondo che a due passi dalla porta non riesce a trovare la deviazione vincente. Nel 5 minuti di recupero concessi dal direttore di gara, per gli ospiti ci prova Greco dalla distanza ma la sfera sorvola la traversa. Poco dopo arriva il triplice fischio a sancire la fine di un match che vede il Sant’Agata tornare al successo prima dell’insidiosa trasferta di Palermo contro la Parmonval.

CITTA' DI S.AGATA-MUSSOMELI 1-0
Marcatore: 60′ Carioto

Città di Sant’Agata: Ingrassia, Scaffidi, ZIngales, Gatto, Bontempo, Tricamo, Saverino (67′ Conti), Piyuka (46′ Carioto), Biondo (88′ Genovese), Scolaro, Lo Giudice. All. Venuto
Mussomeli: De Miere, Ferrara, Alba, Greco, De Francesco (67′ Nucera), Ciancimino, Panepinto, Messina G., Messina F., (67′ Sciacca), Treppiedi, Jimoh. All. Sclafani
Arbitro: Sebastiano Galioto di Siracusa
Assistenti: Francesco Davide Bonaccorso di Catania e Arturo Artellino di  Ragusa
Ammoniti: Scaffidi, Saverino, Greco, De Francesco, Messina F.