Il Città di S.Agata supera 2-1 il Giarre e si prende il secondo posto

I biancoazzurri fanno loro il match con le reti di Cicirello e Matera, mentre gli etnei accorciano con Messina
11.03.2018 17:54 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 211 volte
Fonte: www.cittadisantagata.it
Il Città di S.Agata supera 2-1 il Giarre e si prende il secondo posto

Pesantissima vittoria quella ottenuta dal Città di S.Agata che, con il punteggio di 2-1, supera il Giarre e si issa da sola in seconda posizione visto che il Biancavilla è stato superato a domicilio dal Città di Messina che, con questo successo, chiude virtualmente i giochi per quanto riguarda la vittoria finale. Il S.Agata è stato bravo a interpretare la partita, senza distrazioni come aveva chiesto mister Bellinvia. Una partita che, per gran parte, ha visto i padroni di casa operare un gran pressing e ciò è un segnale importate in ottica play off, essendo indice di una condizione fisica ottimale. I biancoazzurri sono andati leggermente in difficoltà nelle battute finali dopo aver subito la rete di Messina, ma, per non gettare al vento due punti preziosi, la squadra ha difeso con ordine il vantaggio fino al triplice fischio.

Si  comincia con un minuto di raccoglimento per ricordare la scomparsa del Sovraintendente Capo della Polizia di S.Agata Militello, Rino Todaro, e quella del papà del segretario biancoazurro Aurelio Sidoti. Allo stesso tempo, è stato ricordato anche il presidentissimo Filippino Miracola, visto che martedì è la ricorrenza di un anno della sua scomparsa.

Il S.Agata scende in campo con il consueto 4-3-3 e già  al 4′ si rende pericoloso con Mincica, fermato da una segnalazione dell’assistente Messina per presunto fuorigioco. La replica ospite arriva all’8′ con Compagno che calcia da 20 metri, ma Scurria è attento e blocca. Su capovolgimento di fronte nitida palla gol per il S.Agata: Cicirello sale altissimo e di testa libera Isgrò, che penetra in area e cerca il servizio per Mincica, anticipato provvidenzialmente da Santitto. Due minuti più tardi, sul versante opposto, Scurria deve distendersi per deviare in angolo una punizione velenosa di Messina. Il S.Agata pressa alto e al 41' Isgrò ruba palla e serve Cicirello che, dal limite, non trova la porta. Un minuto dopo Colonna deve dare sfoggio a tutto il suo estro per deviare in angolo un diagonale di Mincica. Lo stesso portiere etneo, però, nulla può qualche secondo dopo quando Cicirello trova un gol pazzesco con una conclusione al volo.

Nella ripresa la musica rimane tale e quale, con Mincica che libera Isgrò solo davanti a Colonna, ma l’ex Igea Virtus manca l’impatto con la sfera. Al 58′ Mincica ruba palla e serve Isgrò che, dopo essere penetrato in area, ritorna il pallone a Mincica che calcia a botta sicura e obbliga Colonna a un grande intervento. Al 74′ arriva il raddoppio: Isgrò premia la sovrapposizione di Scaffidi che serve un  perfetto assist per Matera che insacca di prima intenzione. Il S.Agata potrebbe fare tris all’80’ ancora con Matera che, da posizione ottimale, non riesce a tramutare in gol un suggerimento di Isgrò. Il match sembra chiuso ma a riaprirlo all’85’ ci prova Messina che, di testa, che trova la rete del 2-1. Nei restanti minuti, gli ospiti provano il forcing, ma il S.Agata chiude ogni varco e al triplice fischio può festeggiare un successo pesantissimo.

CITTA' DI S.AGATA-GIARRE 2-1

Città di S.Agata: Scurria, Russo, Tricamo, Privitera, Scaffidi, Zingales, Lupo, Calafiore, Cicirello (72’ Matera), Mincica, Isgrò (89’ Franchina). All. Bellinvia
Giarre: Colonna, Santitto (37′ Spampinato M.), Messina, Wajnsztejn, Sakho, D’Arrigo, Asero (46′ Redondo), Marrone, Carbonaro, Compagno (46′ Petrullo),Leotta (72′ Spampinato J.). All. Mascara
Arbitro: Cristofo Cristian De Caro di Agrigento
Assistenti: Silvestro Messina e Francesco Davide Bonaccorso di Catania
Marcatori: 43′ Cicirello, 74′ Matera, 85′ Messina (G)
Ammoniti: Russo, Tricamo, Messina