Il Sant'Agata è in finale di Coppa Italia: affronterà il Licata

La rete realizzata da Federico Matera stende il Paternò. La finale tra Licata e Sant'Agata si disputerà a Troina
10.01.2018 18:20 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 704 volte
Fonte: http://www.cittadisantagata.it/
Il Sant'Agata è in finale di Coppa Italia: affronterà il Licata

Cuore, grinta, spirito di sacrificio, abnegazione e voglia di conseguire il risultato hanno regalato alla Sant’Agata sportiva una pagina di storia da custodire e consegnare agli annali.

Grandissima impresa del team guidato dal tecnico Santino Bellinvia che dopo aver vinto il match di andata al "Micale" di Capo d’Orlando con il punteggio di 2-1, grazie ad una rete messa a segno da Federico Matera in pieno recupero si è imposto allo stadio comunale "Falcone-Borsellino" di Paternò contro la formazione locale, staccando il pass per la finale di Coppa Italia che si giocherà a Troina.

A contendere l’ambito trofeo ai biancoazzurri il Licata, autore di una rimonta pazzesca sul Mazara, culminata con il successo dal dischetto.

A differenza di ciò che si poteva ipotizzare alla vigilia, il tecnico del Sant'Agata, Santino Bellinvia, ha proposto il suo "solito" 4-3-3 con Inferrera in porta, difesa da destra verso sinistra composta da Franchina, Russo, Bontempo e Zingales, a centrocampo Privitera regista con Lupo e Segreto a supporto. Squalificato Isgrò, il suo posto viene occupato dal giovane Fogliani, sulla corsia sinistra Mincica, attaccante centrale Cicirello.

Il primo acuto il match lo regala dopo appena cinque minuti, quando Cicirello sceglie bene il tempo per lo stacco aereo dagli sviluppi di un cross dalla sinistra di Zingales, ma alza un po’ troppo la mira. Il Paternò dal canto suo cerca di fare la partita, ma senza creare grossi patemi alla porta difesa da Inferrera. Nella ripresa la musica non cambia, i padroni di casa si fanno vedere solo con una conclusione di Castagna neutralizzata da Inferrera. Neppure quando il Paternò rimane in superiorità numerica a causa del secondo giallo rimediato da Russo, però, riesce a far breccia tra le maglie biancazzurre. In pieno recupero è l'attaccante Federico Matera, lanciato da Lupo, a spedire il Sant'Agata in finale con un destro chirurgico, regalando il successo e la qualificazione ai suoi.