L'Eccellenza prende forma: il Città di S. Agata torna nella parte ovest

Restano fuori dal novero delle ripescate, non senza polemiche, Asd Igea 1946 e Jonica. Appena due le società della provincia messinese inserite nel Girone B
08.08.2019 18:47 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Città di Sant'Agata
Città di Sant'Agata

La Lega Nazionale Dilettanti ha diramato i due gironi della prossima Eccellenza. Il Città di Sant’Agata, dopo un anno vissuto nel raggruppamento occidentale, torna ad affrontare le rivali catanesi, ragusane, siracusane ed ennesi.

Confermati i due gironi da 16, per raggiungere la quota di 32 squadre si sono resi necessari quattro ripescaggi, dai quali sono rimasti fuori non senza polemiche l’Asd Igea 1946 (ex Terme Vigliatore) e la Jonica. Nel girone orientale, così, vengono ammesse Enna e Carlentini, che si uniscono alle confermate Atletico Catania, Catania San Pio X, Città di Scordia, Città di Rosolini, Città di Sant’Agata, Giarre, Palazzolo, Paternò, Santa Croce ed SSD Milazzo (rispetto allo scorso anno con la matricola dell’Igea Virtus) e alle neopromosse Acicatena, Ragusa, Real Siracusa Belvedere e Sporting Pedara.

Le altre due società ripescate, inserite nel Girone A, sono Monreale e Olimpica Akragas.

I due gironi di Eccellenza:

Girone A: Alba Alcamo, Canicattì, Castellammare Calcio 94, Cephaledium, Cus Palermo, Dattilo Noir, Don Carlo Misilmeri, Geraci, Mazara, Monreale, Olimpica Akragas, Oratorio San Ciro e Giorgio, Parmonval, Pro Favara, Sancataldese, Sporting Vallone.

Girone B: Acicatena, Atletico Catania, Carlentini, Catania San Pio X, Città di Sant’Agata, Città di Scordia, Città di Rosolini, Enna, Giarre, Palazzolo, Paternò, Ragusa, Real Siracusa Belvedere, Santa Croce, SSD Milazzo, Sporting Pedara.Compl