Nel segno di Genovese: 5-2 sul Real Aci, il Camaro chiude il 2018 in testa

I neroverdi di Lucà soffrono più del previsto nel primo tempo, ma nella ripresa dilagatano. In gol, oltre all'ex Terme, Cardia, Paludetti e D'Amico
16.12.2018 14:30 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Nel segno di Genovese: 5-2 sul Real Aci, il Camaro chiude il 2018 in testa

Un Assenzio in meno e un Genovese in più: dopo la farsa con l'Atletico Catania e il turno di riposo della scorsa settimana, quello con il Real Aci è il primo vero test per il nuovo Camaro di Michele Lucà, che nell'ultima gara del 2018 conferma il 3-5-2 che ha portato i neroverdi a un passo da una vetta che, con una vittoria contro gli acesi e il contemporaneo mancato successo del Palazzolo, potrebbe essere agguantata per passare un Natale decisamente sereno. In basso la diretta video con cronaca di Giuseppe Fontana. Out Cappello per squalifica, c'è Ginagò sulla destra. In mezzo novità Muscarà con Cardia e Ciccio Munafò.

La cronaca
Primo tempoGenovese impiega 65 secondi per avere la prima occasione con la nuova maglia, ma dopo il bell'assist di Paludetti l'ex Terme scivola dopo aver superato anche Nicotra. Capovolgimento di fronte, però, e il Real Aci passa con Castelli, imbeccato da Carbonaro, che con un bel mancino supera Sanneh. Prova a riprendere la gara in mano il Camaro: prima Mondello esagera nel dribbling e perde palla, poi lo stesso esterno, al 7', cerca dall'altra parte la volée di Ginagò, alta sulla traversa. Due minuti dopo i neroverdi pareggiano ma il signor Papaserio annulla tutto: forse fallo di Paludetti su Nicotra, forse fuorigioco, ma l'arbitro rileva comunque una irregolarità dell'ex Atletico Messina dopo il bel tocco in profondità di Mondello. Aumenta comunque il pressing dei padroni di casa, ancora al tiro al 12' con Genovese che arma il mancino, alto. Al quarto d'ora altra conclusione dei padroni di casa ma Nicotra è bravo a bloccare a terra il sinistro di Mondello. Gioca quasi sempre da quella parte il Camaro con Campo che si sovrappone spesso all'odierno capitano neroverde. Padroni di casa che rischiano al 19' con un disimpegno di Morabito che, nel cuore dell'area, viene intercettato solo per un attimo da Carbonaro. Ancora Real Aci un minuto dopo, Castelli in slalom viene fermato dall'uscita bassa di Sanneh che però non trattiene il pallone, il numero 9 la riprende e calcia a lato. Il brivido scuote il Camaro che trova il pari al 21': Ginagò riceve un cross da sinistra e vede al limite Lillo Cardia che trova il primo gol del suo nuovo corso in neroverde. Sulle ali dell'entusiasmo i locali ci provano un minuto dopo con un'altra iniziativa sulla sinistra di Mondello, cross basso per Paludetti che da buona posizione però si coordina male e calcia alto. Continua a macinare gioco il Camaro e trova il vantaggio con Paolo Genovese, che dopo 31 minuti con la nuova maglia sigla la prima rete in neroverde sfruttando al meglio l'ennesima, grande giocata sulla sinistra di Mondello. Subito in rete i due nuovi arrivi per la squadra del presidente D'Arrigo. Due minuti dopo invenzione di Cardia per Mondello, Nicotra salva respingendo sui piedi di Genovese che però calcia alto sulla traversa. Al 37' secondo cambio per il Real Aci: dopo Reitano, infortunatosi dopo il pari Camaro, fuori anche Torre che lascia il campo a Raciti. Due minuti dopo gli ospiti però riagguantano il pari con un bel sinistro di Carbonaro, bravo a girarsi in area non lasciando scampo a Sanneh. Pari che arriva in modo quasi inaspettato, con il Camaro che sembrava in pieno controllo. Serve poi il miglior Sanneh al 42' per salvare su Patti, bravo a svettare di testa da corner, ma il classe '99 gli nega il gol con un bel colpo di reni. Rischia ancora il Camaro con Cammaroto che al 45' si prende un rischio di troppo in disimpegno e pressato perde palla, ma il gioco si ferma per offside di Castelli. Termina così, dopo un minuto di recupero, il primo tempo. Camaro che, dopo una bella rimonta, ha subito il pari rischiando nel finale. Gara però viva e divertente.

Secondo tempo: Si ricomincia con buoni ritmi e Arcidiacono che calcia alto dopo 50 secondi. Rischia ancora troppo in difesa il Camaro che si complica la vita in fase di uscita, al 5' con Morabito che però in qualche modo se la cava. Come in precedenza, però, il pericolo sveglia i neroverdi: sul capovolgimento di fronte Genovese fa 3-2 con un destro che batte Nicotra, ma gran merito anche all'assist di Paludetti per il compagno di reparto. Il Real Aci però c'è e Sanneh risponde col corpo al 7' a Carbonaro, mentre all'8' blocca sicuro la botta potente ma centrale di Arcidiacono. Subito grande feeling tra Genovese e Paludetti: l'ex Terme mette in mezzo, il Palu irrompe coi tempi giusti ma spedisce alto di poco. Stavolta prova a chiuderla il Camaro: proteste per un fallo non rilevato su Paludetti, l'azione prosegue e Cardia viene fermato al momento dell'inserimento dalla difesa ospite. Lo stesso ex Messana al 10' carica il destro, Nicotra dice di no. Al 13' pennellata su punizione del neo entrato Aleo, fuori di poco con Sanneh che sembrava comunque esserci. Al quarto d'ora ancora Genovese per Paludetti, nel cuore dell'area la punta non trova però la porta: occasione favorevolissima sprecata dai neroverdi che vogliono chiudere il match. Una macchia cancellata due minuti dopo: al 17' Paludetti segna un gol stupendo con un destro che toglie le ragnatele dall'incrocio dei pali: 4-2 straordinario dell'attaccante. Il doppio vantaggio non fa diminuire i ritmi, ma in campo ci sono tanti errori. Al 26' resta a terra Sanneh dopo uno scontro con Castelli. Dopo circa un minuto e mezzo si ricomincia a giocare. Altra occasione Camaro al 29' con il lancio di Cardia per Paludetti, buona gestione della sfera e cross basso per Genovese anticipato. Altra folata poco dopo, Mondello ha una prateria e cerca ancora Genovese, spazza la difesa nuovamente sui piedi di Mondello che guarda in mezzo trovando Ginagò, stop e destro che termina alto sfiorando la traversa. Al 32' termina la prima in neroverde di Genovese, dentro D'Amico e Falcone che rileva Muscarà, autore di una bella gara. Al 37' proprio D'Amico chiude il match: Cardia trova un corridoio straordinario per Mondello, che serve il classe 2000 che deve solo depositare in rete la terza rete del suo torneo. Rischia l'imbarcata il Real Aci che ci prova con Carbonaro (punizione fuori), ma al 41' ringrazia Nicotra che si oppone a Paludetti prima e a Giovanni De Marco poi. Ancora Nicotra al 44' toglie dalla porta la conclusione a botta sicura di Paludetti, l'azione prosegue e Falcone calcia alto. Gara ormai praticamente conclusa. C'è ancora tempo per un gol annullato per fuorigioco a Paludetti e poco altro: finisce con un 5-2 sul Real Aci il 2018 del Camaro, che chiude il girone d'andata in testa sfruttando la sconfitta interna del Palazzolo. 

Camaro-Real Aci 5-2
Marcatori: 2' pt Castelli (R), 21' pt Cardia, 31' pt, 5' st Genovese, 39' pt A. Carbonaro (R), 17' st Paludetti, 37' st D'Amico

Camaro: Sanneh, Ginagò, Mondello (39' st Pantano), Morabito, Cammaroto, Campo, Paludetti, Cardia (39' st Gio. De Marco), Muscarà (32' st D'Amico), Genovese (32' st Falcone), Munafò (30' st Arena). A disposizione Forestieri, Freni, De Luca, Giu. De Marco. Allenatore Lucà.
Real Aci: Nicotra, Bisicchia, Patanè, Patti, Semprevivo, Licciardello (11' st Aleo), Reitano (22' pt G. Carbonaro, 18' st Sirna), Arcidiacono, Castelli, A.Carbonaro, Torre (37' pt Raciti). A disposizione Vento, Fascetto, Alidou. Allenatore Romeo. 

Arbitro: Fortunato Carmelo Papaserio della sezione di Catania.
Assistenti: Salvatore Runza della sezione di Siracusa e Giuseppe Saracino della sezione di Ragusa.

Ammoniti: Patanè (R), Cammaroto (C), Sanneh (C), Munafò (C)