Rossano firma successo e aggancio: Terme Vigliatore-Ssd Milazzo 0-1

Fondamentale successo di misura per i mamertini che, con tre punti, agganciano proprio la squadra di mister Cambria a quota 14
04.11.2018 20:24 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 328 volte
Fonte: Ufficio Stampa SSD 1937 Milazzo
Rossano firma successo e aggancio: Terme Vigliatore-Ssd Milazzo 0-1

Al Comunale "Italia 90" di Terme Vigliatore un Milazzo in versione super ha la meglio sui giallorossoverdi di mister Cambria. Dopo un'infinita serie di palle gol sciupate, ci pensa Rossano, subentrato dalla panchina, a regalare i 3 punti ai mamertini con il suo primo acuto stagionale. 
Il Milazzo mostra i muscoli sin dai primi minuti, con una brillantezza atletica e una cattiveria agonistica da grande squadra, prerogative mancate invece ai locali, parsi appesantiti dalle fatiche infrasettimanali al regionale di Giarre. Vittoria fondamentale per i rossoblu che raggiungono a quota 14 proprio gli avversari.

Immutato assetto tattico per mister Ferrara che conferma gli stessi undici sconfitti immeritatamente, al "Marco Salmeri" dal Palazzolo. 4-3-3 con l'obbligatoria conferma del giovane D'Amico tra i pali, unico portiere a disposizione del tecnico barcellonese, complice l'infortunio di Lo Verde e la contemporanea squalifica di Obryan. Linea difensiva con Franchina, Russo, Marino e Di Stefano, chiavi della mediana affidate ancora una volta ad Alosi, con Gatto e Longo a garantire fosforo e corsa ai suoi lati, tridente offensivo con La Piana, Arena e Lentini
Inizio interessante di gara con il Terme Vigliatore pericoloso dopo appena 35 secondi, Genovese suggerisce in profondità per Crifò, costringendo D'Amico all'intervento in presa bassa. Giallorossoverdi che ci riproveranno 4 minuti più tardi quando Tindaro Calabrese spara a salve dalla distanza. 
Milazzo che prende le contromisure e al 12' si rende pericolosissimo con Lentini, che dal limite dell'area gira di prima intenzione con il mancino, colpendo un legno clamoroso. Al quarto d'ora aumenta ulteriormente la pressione degli ospiti che vanno vicini al vantaggio ancora con Lentini che non arriva a corregere in rete il cross velenoso dalla sinistra del solito Alosi
La partita è piacevole per i tanti curiosi accorsi al comunale Italia 90, al 18' è il Terme che va vicino all'1-0, con Tindaro Calabrese liberatosi in area, il suo potente diagonale trova però i guantoni del portiere mamertino. 
Si alza il baricentro dei rossoblu, che al 23' con Longo confeziona un'altra occasione da gol, ma il destro del centrocampista mamertino termina a lato di centimetri dopo essersi liberato abilmente con una finta di corpo di due avversari. 
Il Terme è oramai alle corde, la formazione di mister Cambria sembra la copia sbiadita della formazione che in settimana ha sbancato il regionale di Giarre, prova allora ad approfittarne il Milazzo pochi minuti più tardi con Marino che sfrutta un'uscita difettosa di Barca, ma trova un difensore locale ad immolarsi sulla linea di porta. 
Al 28' Alosi, onnipresente in questa prima frazione, va vicino all'eurogol di giornata con un tiro da distanza siderale che da solo l'illusione. Ad un minuto dal rientro degli spogliatoi per le due squadre, occasionissima per il Milazzo con la percussione sul binario destro di Gatto al quale segue un diagonale fuori di un niente. 
Squadre alla pausa dopo il duplice fischio del perugino D'Incecco sul risultato ad occhiali, dopo un iniziale fuoco di paglia il Terme ha man mano lasciato campo ad un Milazzo che ai punti meriterebbe la vittoria, ma che non è ancora riuscita a capitalizzare le numerose palle gol. 

Si torna in campo senza cambri tra le due formazioni: il ritmo della gara cala vertiginosamente, pesca allora dalla panchina mister Ferrara, e lo fa benissimo, gettando nella mischia Rossano per Arena al 58', tre minuti più tardi farà il suo esordio stagionale anche Filippo Crinò che prende il posto di Longo. Abbiamo superato da un paio di minuti l'ora di gioco quando Russo svetta sulla solita parabola calibrata di Alosi, scheggiando il palo alla destra di Barca. Prova allora il capitano e numero 10 dei giallorossoverdi Paolo Genovese a dare una scossa ai suoi, la sua punizione al 68' termina però larga di un paio di metri. Eccolo però al 75' il lampo che illumina il cammino dei mamertini, cross dalla destra di Franchina, smanacciato da Barca sui piedi di La Piana, il tentativo dell'attaccante palermitano è una via di mezzo tra un tiro e un cross, fortuna che a trovarsi al posto giusto al momento giusto ci sia Alessio Rossano, che termina il proprio digiuno e torna ad essere decisivo con un gol tanto fortuito quanto fondamentale. 
Il Terme non ha la forza di reagire, ci prova per lo più con tentativi dalla distanza, da apprezzare la bordata al 79' di Calabrese che termina però alta. 
3 minuti più tardi fa il suo ingresso in campo anche Caldore per Lentini, difende il risultato con una difesa a 5 ora mister Ferrara, con Crinò e La Piana pronti a far male in ripartenza. 
Appena il direttore di gara segnala 4 minuti di recupero, fa il suo ingresso in campo anche Garofalo per La Piana. Minuto 92 però sussulto d'orgoglio del Terme con l'ennesimo pallone scodellato in area, scontro terrificante tra D'Amico e Salvatore Leo, ad avere la peggio il giovane portiere mamertino, che con un'uscita coraggiosa salva il risultato per i suoi. 
Tra la confusione generale, scocca il 96' e fischia tre volte Simone D'Incecco da Perugia, scoppia la gioia tra i mamertini che possono festeggiare con i propri tifosi al seguito, una vittoria che potrebbe far da spartiacque al campionato del Milazzo, impegnato nella prossima uscita al "Marco Salmeri" contro il Catania San Pio X.

TERME VIGLIATORE-SSD MILAZZO 0-1 
Marcatore: 75' Rossano

Terme Vigliatore : Barca, Puzone, Triolo, Bucolo, Leo S., Benenati (87' Caliri), Bartuccio (62' Leo D.), D'Anna, Calabrese, Genovese, Crifò (62' Chillari). A disposizione: Foti, Scardino, Crisafulli, Giunta, Torre.  Allenatore: Salvatore Cambria
Ssd Milazzo : D'Amico, Russo, Marino, Alosi, Franchina, Di Stefano, La Piana (90' Garofalo), Gatto, Lentini (82' Caldore) , Longo (61' Crinò), Arena (58' Rossano). A disposizione: Di Dio, Giordano, Antonuccio, Piccolo, Presti. Allenatore: Pasquale Ferrara
Arbitro:  Simone D'Incecco di Perugia
Assistenti:  Paolo Vasques e Vincenzo Donzello di Siracusa
Ammoniti: La Piana, Gatto, Di Stefano (M) Puzone (TV)
Recupero : 0’ pt, 6’ st.