Cocuzza raggiunge Di Napoli all'Akragas: il punto sugli ex Acr

La situazione dei calciatori che lo scorso anno hanno vestito la biancoscudata
 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 744 volte
Cocuzza raggiunge Di Napoli all'Akragas: il punto sugli ex Acr

Due mesi dopo il termine del campionato che ha visto il Messina chiudere al settimo posto, a pari punti con la Fidelis Andria, la società giallorossa ha intrapreso un percorso quasi del tutto nuovo, con pochissimi elementi confermati rispetto alla scorsa stagione. Sono infatti solo sette i calciatori che continueranno a vestire la biancoscudata, cioè Berardi, Ionut, Burzigotti, De Vito, Fusca, Giorgione e Bramati; vediamo insieme che strade hanno preso o stanno decidendo di prendere gli altri.

Partiamo dalla panchina, con l'ex tecnico dell'Acr Lello Di Napoli che si accasa ad Agrigento, alla guida di un Akragas che potrà contare su Genny Russo, su Salvemini e anche su Totò Cocuzza, accasatosi nella compagine agrigentina dopo la decisione dello staff giallorosso di non confermarlo per la nuova stagione. Biglietto unico anche per Pietro Baccolo e Diogo Tavares che si accasano al Catanzaro, mentre Gustavo, a lungo corteggiato dai calabresi, ha preferito la strada estera, firmando con l'F.C. Universitatea Craiova, squadra di serie A rumena.

La cessione eccellente di questa sessione è stata quella di Martinelli al Foggia, con il centrale che è passato ai rossoneri di De Zerbi, mentre va segnalato il salto in Serie B di Giuseppe Fornito, nuovo centrocampista del Trapani con cui ha firmato un triennale. L'esterno d'attacco Fabio Padulano è da una decina di giorni ufficialmente un calciatore del Lumezzane, mentre per quanto riguarda Filippo Scardina sembrano non aver avuto seguito i contatti di metà Luglio sempre con l'Akragas di Lello Di Napoli.

Ancora senza squadra diversi ex biancoscudati meno utilizzati (i vari Addario, Biondo, Barilaro, Frabotta, Barraco), mentre sono tornati alle rispettive società di appartenenza dopo i prestiti lo sfortunato Palumbo, Giuseppe Russo, Barisic.