Ex Messina: Crimi si fa male, in terza serie si rivede Pozzebon

Il centrocampista messinese, schierato titolare da Boscaglia, abbandona il campo dopo 34'. In C, Pozzebon firma il primo gol del Gozzano a Vercelli
24.09.2019 11:00 di Marco Boncoddo Twitter:    Vedi letture
Pozzebon in azione
© foto di Giuseppe Scialla
Pozzebon in azione

Il nostro consueto approfondimento settimanale sugli ex Messina comincia, ancora una volta, da Sergio Floccari. Il calciatore di Nicotera, nonostante le 38 primavere ormai prossime, è l'unico a scendere in campo nella massima serie, tra i giocatori che hanno vestito la casacca biancoscudata. Non si mette particolarmente in luce, è vero, ma viene mandato in campo al 65', quando la sua squadra è sotto di tre gol, in quel di Reggio Emilia, contro il Sassuolo. Sarebbe stato ingeneroso chiedergli di più.

In serie B, invece, maglia da titolare per Domenico Maietta. Il difensore calabrese, nonostante la veneranda età (calcisticamente parlando), tiene bene il campo, lasciando pochi spazi agli attaccanti del Cittadella. Il suo Empoli, con il minimo sforzo, porta a casa la vittoria sui veneti, mantenendosi nel gruppone d'alta classifica. Solo mezz'ora per lo sfortunato Marco Crimi, partito titolare in Pescara-Virtus Entella e costretto ad abbandonare la compagine ligure dopo solo 33', per un problema al ginocchio. Tra gli abruzzesi, invece, prima maglia da titolare per Brunori che, se non fosse per un cartellino giallo, sarebbe rimasto celato agli occhi di spettatori e giocatori in campo. Grande concentrazione di ex Messina in Frosinone-Venezia, anche se nessuno riesce a mettersi in luce nell'1-1 finale. Dura solo diciannove minuti, infatti, la partita di Dionisi, subentrato al 55' e costretto a lasciare il campo al 74', per via di una forte botta al costato. Al posto dell'attaccante cresciuto nel vivaio del Messina si vede Citro che, tra l'87' ed il 89', fallisce due matchball che avrebbero potuto consegnare la vittoria ai ciociari. Parte titolare, tra i lagunari, l'ex enfant prodige Adriano Montalto che, purtroppo per lui, non riesce ad incidere come potrebbe. Nonostante le numerose occasioni per i padroni di casa, comunque, il match termina sul risultato di 1-1.

In terza serie, invece, si rivedono alcuni profili che, per diverso tempo, erano scomparsi dalle frequenze del calcio giocato. Nel girone A, infatti, torna al gol Demiro Pozzebon, autore del primo gol della matricola Gozzano in quel di Vercelli. La matricola piemontese, a sorpresa, vince il derby con la Pro Vercelli per 1-2. Daniele Donnarumma, invece, mette la parola fine a Monopoli-Catania, siglando il definitivo 4-2 per i pugliesi. In Sicula Leonzio-Ternana 1-2, infine, è di Filippo Scardina l'unico gol dei siracusani.