Ex Messina: Dionisi illude il Frosinone, CF7 torna al gol col Teramo

L'attaccante gialloblu, in quel di Cremona, porta in vantaggio i laziali, che si fanno raggiungere alla fine del match. Si rivede, in C, Costa Ferreira
28.10.2019 17:36 di Marco Boncoddo Twitter:    Vedi letture
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com
Ex Messina: Dionisi illude il Frosinone, CF7 torna al gol col Teramo

Solito copione, nel weekend appena trascorso, per gli ex peloritani nelle tre serie professionistiche. Il solo Sergio Floccari (Spal-Napoli 1-1, voto 6), infatti, fa garrire la bandiera biancoscudata in massima serie, mentre il “grosso delle truppe” si concentra nella divisione cadetta. L'attaccante della Spal, però, viene mandato in campo da mister Semplici solamente al 61', per sostituire uno spento Paloschi. Anche il numero 10 biancazzurro si vede poco, è vero, ma contribuisce a cristallizzare un punto d'oro per gli estensi, dinnanzi al Napoli di Ancelotti.

Torna al gol, in serie B, Federico Dionisi (Cremonese-Frosinone 1-1, voto 6,5), abilissimo a sfruttare un assist al bacio di Beghetto, facendosi trovare pronto nonostante una partita sonnolenta. La sua marcatura, però, è stata annullata dal grigiorosso Palombi, che ha fissato, in chiusura di match, il risultato sull'1-1 finale. Dura meno di un'ora, invece, la partita di Montalto (Crotone-Venezia 3-2, voto 5,5). Si trova sempre nel vivo del gioco e, nel primo tempo, crea anche qualche pericolo verso la porta dei calabresi. Eccessivamente lezioso, viene sostituito, al 58', da Bocalon. Si rivede in campo, per l'ultima metà del secondo tempo, Marco Rosafio (Pordenone-Cittadella 0-0, voto 5,5). Venturato decide di mandarlo in campo al 65' al posto di Luppi, per cercare di sbloccare una sfida abbastanza stagnante. L'ex peloritano, però, finisce preda della partita, girando a vuoto sulla trequarti dei ramarri. Non va molto bene neanche ad Antonino Ragusa (Spezia-Juve Stabia 2-0, voto 5) che, mandato in campo al 71', fallisce da pochi passi il 3-0 per gli aquilotti. Giornata complessa, invece, quella di Domenico Maietta (Trapani-Empoli 2-2, voto 6,5), che si occupa di randellare a dovere chiunque passi dalle sue parti. Costretto a lasciare il campo, all'81', per alcune noie muscolari, assiste al pareggio granata dalla panchina.

Calma piatta in serie C, se non fosse per un gradito ritorno alla rete. Nella scoppiettante sfida tra Teramo e Casertana, terminata sul risultato di 4-3, si inserisce tra i marcatori Pedro Costa Ferreira, eroe della breve parentesi dei Lo Monaco a Messina.