Ex Messina: Dionisi in rete, doppietta per Antonino Ragusa

Il centravanti frusinate trasforma il rigore del vantaggio ciociaro sul chiavo. Il ragazzo di Giardini, invece, torna al gol dopo due anni
11.11.2019 16:31 di Marco Boncoddo Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Ex Messina: Dionisi in rete, doppietta per Antonino Ragusa

Dopo qualche settimana di calma piatta, gli ex-Messina ritornano a farsi notare, soprattutto in cadetteria, dove la colonia di giocatori che hanno vestito la casacca giallorossa è più nutrita. Naturalmente, però, iniziamo la nostra rassegna dalla prestazione di Sergio Floccari (Spal, voto 6) che, ancora una volta, viene lanciato titolare da mister Semplici. Gioca una gara onesta, condita da tanta corsa, una conclusione pericolosa verso la porta dell'Udinese ed un cartellino giallo, rimediato per un fallo su Jajalo. Al 62', in debito d'ossigeno, lascia il posto a Petagna che, in pieno recupero, fallisce il calcio di rigore da tre punti lasciando il punteggio sullo 0-0.

In serie B, si mette in mostra Federico Dionisi (Frosinone, voto 6,5), che sblocca il risultato della gara tra i ciociari ed il ChievoVerona, trasformando con freddezza un calcio di rigore. Svaria su tutto il versante offensivo, costringendo spesso i difensori clivensi al fallo da ammonizione. Nella seconda parte della ripresa, però, spreca una buona ripartenza per un dribbling di troppo. Sfida tra “peloritani” in Empoli-Pescara 1-2: se da un lato, Domenico Maietta (Empoli, voto 6) prova ad arginare l'impeto abruzzese, riuscendoci a metà ma uscendo sconfitto dal campo, dall'altra parte della barricata esulta Brunori (Pescara, voto 6,5), che entra in campo al 65' ed aiuta i suoi compagni a congelare il preziosissimo risultato. In Perugia-Cittadella 0-2, mister Venturato affida una maglia da titolare a Marco Rosafio (Cittadella, voto 7) che, pur giocando una partita di puro sacrificio, si prende il lusso di offrire un meraviglioso assist a Diaw per la rete del raddoppio veneto, prima di lasciare il campo al 68'.

Sette minuti di pura gloria, infine, per Antonino Ragusa (Spezia, voto 8), che tra 69' e 76' trafigge per due volte la difesa del Pisa, portando in vantaggio lo Spezia all'Arena Garibaldi. Purtroppo per lui, però, i suoi compagni si convincono di aver già conquistato i tre punti, regalando ai nerazzurri di casa addirittura due reti, che fissano il risultato sul 3-2 finale.