Ex Messina: Floccari continua a lottare, Ciciretti sempre più leader

In Spal-Genoa 1-1, l'attaccante di Nicotera è il più propositivo dei suoi. In Cittadella-Ascoli, Ciciretti fornisce assist e giocate come ai vecchi tempi
29.04.2019 11:00 di Marco Boncoddo Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Ex Messina: Floccari continua a lottare, Ciciretti sempre più leader

Nel turno dell’incredibile sconfitta casalinga contro la Sancataldese, qualche ex giallorosso riesce a farsi notare nelle prime tre categorie nazionali. In serie A, neanche a dirlo, l’unico a tenere alta la bandiera peloritana è Sergio Floccari (Spal – voto 7), nuovamente titolare nell’undici di Semplici. Il “ragazzino” di Nicotera, infatti, ci mette grinta e personalità, lottando contro tutta la retroguardia genoana. Esce, sfinito, al 72’, lasciando il posto ad Antenucci, tra gli applausi del Mazza. Il punto conquistato nell’1-1 contro il Genoa regala agli estensi un enorme pezzo di salvezza, alla quale l’ex biancoscudato ha notevolmente contribuito.

In serie B, invece, continua a farsi vedere Amato Ciciretti (Ascoli – voto 7) che, seppur con ritardo, è riuscito ad entrare negli schemi di Vivarini. Costringe ripetutamente al fallo i difensori del Cittadella e, grazie ad una punizione tagliata, offre a Valentini la palla del vantaggio marchigiano al Tombolato. Il 2-2 finale suona come una beffa per i bianconeri, soprattutto dopo lo 0-2 firmato da Ardemagni. Si rivede, da titolare, Marco Crimi (Spezia – voto 5,5), riproposto dopo parecchie giornate da Marino. Ci mette la consueta grinta ma, invece di trasformarla in energia positiva, si occupa di randellare qualsiasi avversario gli venga a tiro. Esce, al 72’, lasciando il posto a De Francesco, con diversi scalpi dei calciatori perugini che, in ogni caso, strappano un prezioso 1-1 al Picco. Molto sottotono, invece, Luca Martinelli (Foggia – voto 5), apparso svagato e fiacco. I suoi errori permettono alla Cremonese di pressare continuamente l’area pugliese, fino alla capitolazione del fortino rossonero che giunge proprio al 90’. Dall’altro lato della barricata, comunque, fa ben poco Adriano Montalto (Cremonese – voto 5), che gioca a nascondino nonostante i 90’ a disposizione.

In terza serie, invece, nel girone meridionale si rivede Rosario Bucolo, che sigla la rete dell’iniziale vantaggio del Catania a Cava de’ Tirreni. La partita, che sembrava indirizzata verso il successo ospite, finisce sul punteggio di 2-2. Nel girone A continua il buon momento di Salvatore Caturano, ancora a segno nella vittoria dell’Entella sulla Juventus U23.