Gli ex Messina in campo nel weekend

 di Marco Boncoddo Twitter:   articolo letto 574 volte
© foto di Federico Gaetano
Gli ex Messina in campo nel weekend

SERIE A

CRIMI (CARPI) 6 – Contribuisce, con il consueto impegno, ad imbrigliare il centrocampo granata nello 0-0 dell’Olimpico. Lotta con grande determinazione, rimediando anche un cartellino giallo, che costringe Castori a farlo uscire nel corso della ripresa. In crescita rispetto alle ultime uscite. Lottatore.

MAIETTA (BOLOGNA) 6,5 – Riesce ad esprimersi sui consueti livelli, nonostante avesse di fronte la formazione più forte del campionato. Attenuanti “europee” a parte, non è mai facile affrontare la Juventus ed uscirne indenne. Fondamentale.

SERIE B

STORARI (CAGLIARI) 6,5 – Dopo un’infinita serie di partite tranquille, Marcone trova pane per i suoi denti. Colpito a freddo da Torreira, è chiamato ad un super lavoro per respingere gli attacchi del Pescara. Teso per l’importanza della gara, si fa ammonire per proteste, ma ne esce vincitore. Gladiatore.

COSTA FERREIRA (ENTELLA) 5,5 – Non partecipa attivamente alla grande rimonta dell’Entella in quel di Vercelli, sostituito un attimo prima del pareggio. Appare spesso fuori dal gioco, impegnato ad inseguire movimenti avulsi dal sistema corale. Giornata no.

M.COPPOLA (TERNANA) 6,5 – Schierato in posizione più avanzata rispetto al solito, mette in crisi la linea mediana del Novara, con sostanza ed inserimenti. Rimedia un’ammonizione e subisce un calcione da Galabinov, che finisce anzitempo sotto la doccia. Centro nevralgico.   

GIOSA (COMO) 5 – In affanno rispetto alle altre uscite. Si fa spesso infilare in velocità, subendo la reattività degli avversari. Scarsamente aiutato dai compagni, spesso spende il fallo per fermare le azioni dell’Ascoli. In ballia dei flutti.

RIZZO (PERUGIA) 5,5 – Sempre nel vivo dell’azione, non riesce a trasformare la sua verve in pericoli alla porta del Trapani. Sul finire si appiattisce, consegnandosi, insieme ai compagni, alla voglia dei siciliani. Confuso.