Gli ex Messina in campo nel weekend

Resoconto sulle gare giocate dagli ex-peloritani di serie A e B
 di Marco Boncoddo Twitter:   articolo letto 477 volte
© foto di Daniele Liggi/TuttoCagliari.net
Gli ex Messina in campo nel weekend

SERIE A

FLOCCARI (BOLOGNA) 6 – Altra partita di grande sostanza ed impegno, anche se, purtroppo per lui, non riesce ad incidere come dovrebbe. Generoso fino all’inverosimile, nei recuperi e nella corsa, pecca sotto porta nelle poche occasioni che gli si presentano. Lavoratore.

CRIMI (CARPI) 6 – Entra al 66’ con la partita già ampiamente compromessa. Ci mette tutta la grinta che trova, non riuscendo, però, ad incidere sulla parte di match concessagli. Voglioso.

SERIE B

STORARI (CAGLIARI) 7,5 – Il ritorno di Marcone. Compie due autentici miracoli, uno al 10’ ed uno a fine partita sullo splendido gesto atletico di De Luca. La promozione del Cagliari, adesso matematica, passa per le sue rassicuranti manone. Uomoragno.  

CALAIO’ (SPEZIA) 5  – Giornata no per l’arciere. Sbaglia un rigore al 23’, rischiando di incanalare la partita su binari sbagliati. Cerca di farsi perdonare ma, purtroppo per lui, non riesce a colpire sotto porta. Lascia il campo al 79’. Appannato.

GIOSA (COMO) 6,5 – Nonostante il telecronista di Sky lo chiami Ghiosa, come fosse un giovincello straniero semisconosciuto, lui tiene a galla la difesa del Como con grande autorità, dirigendo i compagni con esperienza e sapienza tattica. Guida.  

PESTRIN (SALERNITANA) S.V. – Entra al 75’ per sostituire Odjer, appiattendosi nel grigiume di una gara dominata dalla paura. Ingiudicabile.

MONTALTO (TRAPANI) 5,5 – Esce al 60’, pochi minuti prima che la partita si accenda improvvisamente. Lotta sul versante offensivo trapanese, rimanendo spesso stritolato in mezzo alla difesa della Pro Vercelli. Timoroso