Gli ex Messina in campo nel weekend

Approfondimento settimanale sui calciatori delle due serie maggiori che hanno vestito la maglia biancoscudata
 di Marco Boncoddo Twitter:   articolo letto 103 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Gli ex Messina in campo nel weekend

SERIE A

STORARI (CAGLIARI) 6 – Il Cagliari perde ancora ma, fortunatamente per lui, la difesa regge, lasciandosi andare ad una sola grave sbavatura, in occasione della rete di Gobbi. Un pomeriggio non felice, certo, ma almeno evita di raccogliere una marea di palloni nel suo sacco. Normale amministrazione.

MAIETTA (BOLOGNA) 6,5 – Gli attaccanti palermitani non gli creano grossi problemi e, se non fosse per la papera di Gastaldello, la porta felisinea rimarrebbe inviolata. Dirige con la consueta esperienza, abbinando grinta e forza in maniera costante per tutto il match. Marmoreo.

RAGUSA (SASSUOLO) 7 – Fin quando rimane in campo i neroverdi viaggiano sul velluto. Segna la sua prima rete in serie A, sforna assist come un veterano e mette in croce la difesa blucerchiata. Abbandona il campo sereno, sul risultato di 0-2 e, in meno di dieci minuti la Sampdoria ne fa tre. Che è successo?

SERIE B

CICIRETTI (BENEVENTO) 9 – Il voto è più per il momento che per la partita in sé. Da stasera, infatti, l’ex enfant prodige della Roma potrà postare selfie dal raduno della nazionale, dopo il celebre autoscatto scattato al San Filippo. Il Benevento è una macchina perfetta, che può contare sul biondo trequartista, puro genio al servizio di due piedi sublimi. Stella.

COSTA FERREIRA (V.ENTELLA) 6,5 – Torna titolare in una giornata disgraziata, nella quale la sfortuna si accanisce contro la compagine ligure. Sembra aver già ritrovato il passo, tira appena ne ha l’occasione e sfiora la rete baciando il palo esterno. Ritrovato.

RIZZO (VICENZA) 6 – Si pone bene nelle due fasi, assecondando la fase offensiva e guidando quella difensiva. Evita almeno due azioni pericolose della Pro Vercelli, uscendo dal Piola con un punto d’oro. Mastino