Gli ex Messina in campo nel weekend

Approfondimento settimanale sui calciatori che hanno vestito la maglia biancoscudata e continuano a militare nei campionati professionistici italiani
 di Marco Boncoddo Twitter:   articolo letto 279 volte
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com
Gli ex Messina in campo nel weekend

SERIE A

MAIETTA (BOLOGNA) 5,5 – Bologna-Pescara 3-1

Fatica un po’ su Bahebeck, l’unico con un po’ di voglia tra gli abruzzesi. La marcatura, sulla rete dell’attaccante abruzzese, appare un po’ allegra, tipica dei finali di stagione senza stimoli. Al 57’, sul risultato di 2-1 per i felsinesi, Donadoni lo sostituisce con Krafth. Stanco.

SERIE B

CRIMI (CESENA) 6,5 – Trapani-Cesena 1-2

Il suo apporto in fase di copertura è determinante. Detta i tempi della squadra con sicurezza, affacciandosi anche al tiro, nonostante la mira non sia delle migliori. Cuore pulsante.

FLOCCARI (SPAL) 6,5 – Ternana-Spal 2-1

Il voto si riferisce più al “semestre” che alla prestazione. Inseritosi perfettamente in una squadra già organizzata, risulta da subito un valore aggiunto per gli estensi. Esulta come un ragazzino per quella che, senza ombra di dubbio, si consacra come una delle più grandi soddisfazioni della carriera. La “dolce sconfitta” della Spal, come lui stesso la definisce, non lo vedo granché protagonista, complice i postumi dell’infortunio che l’ha messo fuori causa per qualche partita. Comunque, bentornato in A! Prezioso.

COPPOLA (TERNANA) 6 – Ternana-Spal 2-1

Come sempre ci mette il cuore, qualità pregnante della sua carriera. Lotta come un forsennato in mezzo al campo anche se, spesso, non riesce a concretizzare la sua verve positiva. Rognoso.

NARDINI (PRO VERCELLI) 6,5 – ProVercelli-Brescia 2-2

Prestazione importante, in risposta alla maglia da titolare affidatagli da Longo. Stoppa le ripartenze del Brescia con astuzia e quantità, abbandonando il campo, stremato, al 60’. Grintoso.

TERZA SERIE IN…RETE

Pioggia di gol “giallorossi” nel turno preliminare dei play-off del girone B. Vetrina assoluta per Mirko Stefani, autore della doppietta che ha permesso al Pordenone di battere il Bassano Virtus. L’ex difensore del Messina, letale nelle sue proiezioni offensive, ha permesso ai padroni di casa di guadagnarsi il pass per la fase successiva. In Padova-Albinoleffe 1-3, invece, due reti su tre parlano peloritano: Giorgione e Montella hanno regalato ai bergamaschi una vittoria insperata.