Città di Villafranca, Errante: "Stagione positiva, fiero dei ragazzi"

Al termine del campionato Allievi Provinciali, ha parlato ai nostri microfoni mister Errante, uscito in semifinale contro lo Sporting Atene Messina in semifinale playoff
01.06.2018 12:37 di Francesco Morabito Twitter:   articolo letto 876 volte
Alessandro Errante
Alessandro Errante

La stagione 2018/2018 degli Allievi Provinciali è terminata con la vittoria del Gescal del presidente Panarello  in finale contro lo Sporting Atene Messina, ma una delle liete sorprese del campionato è il Città di Villafranca di mister Alessandro Errante. Squadra ben organizzata, con un buon sistema di gioco e trame offensive molto interessanti sono state le caratteristiche principali ma non sono bastate, perchè l'avventura dei giovani biancoverdi si è fermata in semifinale playoff contro lo Sporting Atene Messina del duo Creazzo-Ficarra.

Mister Alessandro Errante, classe 1975, ci ha raccontato la sua esperienza sulla panchina e le primissime impressioni post campionato.
"Questo è il mio terzo anno sulla panchina del Città di Villafranca, un percorso di crescita che si sta svolgendo in maniera graduale. Sono partito dai Piccoli Amici e quest'anno sono stato alla guida degli Allievi, l'obiettivo futuro è allenare la prima squadra di questo splendido paese. Stagione più che positiva sotto tutti gli aspetti, da quello mentale a quello fisico. Peccato per come siamo usciti ma sono fiero dei miei ragazzi".

Mister Alessandro Errante prima di esser allenatore è un educatore, non solo nei suoi metodi di allenamento, ma anche con il rapporto con i ragazzi.
"Al primo anno con gli Allievi siamo arrivati fino in fondo alla competizione. Ringrazio i miei ragazzi che si sono messi in gioco poichè hanno trovato l'abitudine dell'allenamento e hanno superato anche dei limiti nella loro mentalità. Mi è rimasto un po' l'amaro in bocca per il finale di campionato di Policastrese e Giunta, poichè nella stagione regolare sono stati determinanti, mentre in semifinale non hanno reso come potevano. L'esempio del mio prototipo di giocatore è Mundo che per me è un esempio da seguire per tutti i ragazzi, per questo è stato premiato con la fascia di capitano".

La priorità di mister Errante è di continuare il suo percorso sulla panchina tirrenica ma le proposte da altre squadre non mancano.
"La mia primissima idea è di restare a Villafranca, non solo per la vicinanza a casa ma anche per continuare il mio percorso di crescita. Ho ricevuto altre proposte da Messina ma anche da altre compagini della provincia e questo mi rende davvero contento perchè il mio lavoro è apprezzato non solo al Città di Villafranca. Prenderò una decisione al più presto poichè la mia idea è organizzare degli stage a fine agosto per affrontare al meglio la prossima stagione".

Infine, mister Errante come valuta il finale e i verdetti della stagione?
"Voglio fare i miei più sentiti complimenti al Gescal di mister Patti per la vittoria finale del campionato. Personalmente non conosco il mister ma ne ho sentito parlare in maniera positiva. Il Gescal era una delle poche formazioni che non volevo affrontare poichè è davvero una bella squadra e messa molto bene in campo. Dopo aver affrontato quasi tutte le compagini del campionato, ero convinto che il campionato alla fine lo vincesse il Valdinisi, ottima squadra e fisicamente una delle migliori se non la migliore".