Cus Unime femminile, si riparte sabato contro la Ludos di Palermo

Le ragazze di mister Roberto Smedile hanno ottenuto fin qui 4 punti (1 vittoria, 1 sconfitta ed 1 pareggio): "Sono soddisfatto di questa prima parte di stagione"
09.01.2020 14:24 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Cus Unime femminile, si riparte sabato contro la Ludos di Palermo

Dopo una prima parte di stagione in perfetto equilibrio (1 vittoria, 1 sconfitta ed 1 pareggio) le ragazze del Cus Unime si rituffano nel campionato di Eccellenza di calcio a 11 con il quarto turno in programma sabato 11 gennaio, con inizio alle 12.00 al "Bonanno", contro la Ludos di Palermo.

Esordio in campionato brillante per le ragazze allenate da mister Roberto Smedile che con un 2-0 finale superano in casa le palermitane B&M Ferraro New York. Partita molto fisica e intensa che le gialloblu approcciano con la giusta grinta e determinazione, giocando per quasi tutti i novanta minuti nella metà campo avversaria e dimostrando di essere pronte per la categoria. Tante le occasioni da gol create dalle messinesi, ma alla fine sono solo due le marcature casalinghe (doppietta di Martina Donato) che, comunque, valgono tre punti importanti e meritati. Dopo l’entusiasmo della vittoria all’esordio arriva, però, la battuta d’arresto delle cussine alla seconda stagionale. A Siracusa, Guerrera e compagne si fermano su un 2-1 finale frutto di un banale errore difensivo che, nel finale, non premia gli sforzi delle messinesi, che non avrebbero meritato la sconfitta per quanto prodotto in campo. In gol per il Cus Carolina Marguccio.
Il pari, risultato che sarebbe stato più veritiero nella gara di Siracusa, arriva alla terza giornata giocata al Bonanno contro il Città di Sant’Agata. Gara a senso unico delle universitarie che, più volte, vanno vicino alla rete ma che, alla fine, si devono accontentare di un solo punto.

“Sono soddisfatto di questa prima parte di stagione - è l’analisi del tecnico gialloblu Roberto Smedile -. Siamo alla prima esperienza, quindi queste partite sono servite per trovare la giusta quadratura. Sono convinto, però, che le ragazze possano dare ancora molto di più. Giorno dopo giorno lavoriamo per migliorarci e la squadra sta crescendo a vista d’occhio. Adesso dobbiamo imparare a essere più convinti dei nostri mezzi e continuando su questa strada sono certo che potremo dire la nostra in questa stagione”.