Juniores, il Camaro si ferma in semifinale: la Romulea vince al "Despar"

I romani vincono 2-0 e mettono fine all'avventura dei ragazzi di Romeo. Un gol per tempo per gli ospiti, mentre i locali provano a rientrare in partita nella ripresa ma non trovano lo spunto vincente
08.06.2019 20:16 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Fonte: Ufficio stampa Ssd Camaro
Juniores, il Camaro si ferma in semifinale: la Romulea vince al "Despar"

Si chiude con una sconfitta, ma anche con i meritatissimi applausi del pubblico, la stagione della formazione Juniores del Camaro. Termina così un viaggio meraviglioso, quello dei ragazzi guidati da Filippo Romeo, capaci di vincere il titolo regionale dopo una grande cavalcata e di arrivare addirittura fino alla semifinale della fase nazionale portando i colori neroverdi in giro per l'Italia. Il sipario si chiude al "Despar Stadium" contro un avversario di altissimo livello, la Romulea, che ha dimostrato di meritare il passaggio del turno nonostante il grande impegno messo in campo da Muscarà e compagni. Dopo il 2-1 della gara di andata, la formazione laziale si impone anche a Messina giocando un grande primo tempo, chiuso in vantaggio per 1-0 grazie al gol di Menniti. Nella ripresa il Camaro prova a fare qualcosa in più rispetto alla prima frazione e ci spera soprattutto quando gli avversari rimangono in dieci al 21' per l'espulsione di Gnahe. D'Amico e Rando vanno vicini al gol che riaccenderebbe le speranze ma la rete non arriva. Sono, invece, gli ospiti a chiudere i conti in contropiede nel finale con Settembre. Va così in archivio una stagione meravigliosa non solo per la Juniores ma in generale per l'intero movimento giovanile neroverde. Ai ragazzi, ai tecnici e ai dirigenti che hanno reso possibile tutto questo, centrando eccezionali e inattesi traguardi, va un grande plauso e il ringraziamento da parte della società, che a sua volta proverà a prendere slancio da questi risultati per programmare la prossima stagione.

Romeo conferma in blocco la formazione schierata nel match d'andata con la sola eccezione di De Luca al posto dello squalificato Giuseppe De Marco. Dunque 4-3-3 con Sanneh in porta, De Natale, Lo Presti, Lembo e Pantano in difesa, Capilli, Muscarà e Spoto a centrocampo, De Luca, D'Amico e Bonasera in avanti. Si riparte dal 2-1 dell'andata in favore della Romulea e, nonostante la giornata caldissima, gli spalti del "Despar Stadium" sono gremiti. 

Gli ospiti dimostrano subito le loro intenzioni e attaccano fin dai primi minuti, andando al tiro già al 4' con il destro debole di Falanga neutralizzato agevolmente da Sanneh. Ben più pericoloso, invece, al 9' Menniti, che sfugge al fuorigioco ma da posizione favorevole calcia a lato in diagonale. Tra il 14' e il 20' due buone chance per Torsellini, che ci prova prima dalla lunga distanza (destro alto di poco) e poi sugli sviluppi di un corner (colpo di testa a lato). Il Camaro fatica a contenere gli avversari e al 23' capitola: Pellegrino va via a sinistra e mette dentro per Menniti che riceve a centro area, si gira bene e batte Sanneh portando in vantaggio la Romulea. Il gol subìto sembra togliere ulteriori energie al Camaro, che rischia ancora tra il 25' e il 26': prima è Vitiello a calciare alto sulla punizione di Menniti, mentre poco dopo è Pellegrino che si prepara bene per il tiro ma apre troppo il diagonale. Il monologo ospite si interrompe finalmente al 35', quando Bonasera recupera palla sulla sinistra e batte a rete dal vertice sinistro dell'area di rigore mandando alto di poco. Il Camaro chiude in avanti ed è D'Amico a provarci in due occasioni: il numero 9 neroverde al 45' va via a destra, trova il fondo ed effettua un tiro-cross su cui è però attento il portiere Arsene; un minuto dopo l'attaccante colpisce male di testa sul cross di Bonasera e vede il pallone sfilare sul fondo. Al 47' la Romulea torna però a rendersi pericolosa e sfiora il raddoppio: Falanga lancia Pellegrino, che si presenta a tu per tu con Sanneh ma colpisce il palo e vede sfumare l'occasione. Il primo tempo si chiude con il punteggio sullo 0-1. 

Nella ripresa il Camaro sembra rientrare in campo con maggiore determinazione e ci prova già al 5': sul corner di Bonasera, Pantano riceve in area e si fa spazio per il tiro ma spedisce a lato da posizione favorevole. Passa un minuto ed è lo stesso Pantano ad imbeccare di testa D'Amico, che riceve in area ma viene fermato dalla tempestiva uscita di Arsene. La Romulea replica al 9' con il colpo di testa di Gnahe che, sulla punizione di Menniti, stacca bene ma manda alto. All'11' nuovo tentativo neroverde ma il colpo di testa di D'Amico sulla punizione di Bonasera è debole e Arsene blocca senza affanni. Al 12' è eccezionale Sanneh, che risponde per due volte alle conclusioni ravvicinate di Gnahe e poi blocca con sicurezza sulla botta da fuori di Belardo. Al 14' Romeo effettua il suo primo cambio inserendo Rando al posto di Muscarà. Al 21' la Romulea resta in dieci uomini per l'espulsione di Gnahe, reo di un fallo a gioco fermo su Lembo. Nonostante l'inferiorità numerica, gli ospiti hanno un'altra grande chance al 24', quando Menniti va via di forza e si presenta davanti a Sanneh, bravissimo ancora una volta a chiudere la propria porta con un grande intervento. Al 25' Bonasera apre per Rando che calcia al volo da fuori ma il suo destro non trova lo specchio. Al 27' dentro Giovanni De Marco per De Natale e Camaro sempre più a trazione anteriore. Al 29' ci riprova Pellegrino, che riceve da Belardo e calcia dal limite, palla di poco a lato. I neroverdi ci credono ancora e al 34' hanno l'opportunità di rientrare in partita: Bonasera con un cross, deviato, da sinistra scheggia la traversa; sul corner che segue, D'Amico colpisce di testa da distanza ravvicinata ma trova la parata di Arsene prima di andare giù e reclamare invano il rigore, l'azione prosegue ed è Rando a calciare a lato. Sfumata l'occasione che avrebbe ridato speranze ai neroverdi, la gara si chiude definitivamente al 42', quando Silvestro va via a destra in contropiede e mette dentro per il tocco comodo di Settembre, che fa 0-2 e manda i suoi in finale. Il Camaro conclude il match mostrando grande orgoglio e andando al tiro in tre occasioni: al 45' De Marco calcia a giro da fuori ma il suo sinistro è centrale e Arsene fa suo il pallone, mentre tra il 47' e il 49' terminano fuori dallo specchio della porta i tentativi di Spoto e Costa. Al triplice fischio fanno festa i calciatori della Romulea, ma per i ragazzi di Filippo Romeo ci sono i meritatissimi applausi del pubblico e di un intero ambiente che tributa al gruppo neroverde i riconoscimenti per la fantastica stagione. Una stagione che termina così, con un velo di tristezza per essere arrivati a un passo da un sensazionale traguardo ma anche con la consapevolezza di aver dato vita ad un'annata da sogno e di aver raggiunto un risultato inimmaginabile alla vigilia. 

CAMARO-ROMULEA 0-2
Marcatori
: 23' pt Menniti, 42' st Settembre.

Camaro: Sanneh, De Natale (27' st Gio. De Marco), Pantano, Muscarà (14' st Rando), Lembo, Lo Presti, De Luca (43' st Costa), Spoto, D'Amico, Bonasera, Capilli. In panchina: Forestieri, Morreale, Fugazzotto, Spaticchia, Freni, Alleruzzo. Allenatore: Filippo Romeo.
Romulea: Arsene, Grimaldi (16' st Silvestro), Monacu, Torsellini, Piermattei, Vitiello, Menniti, Belardo, Potenza (40' pt Gnahe), Falanga (33' st Rotoloni), Pellegrino (25' st Settembre). In panchina: Mataloni, Cerbara, De Chiara, Farina, Luccitti.
Arbitro: Luca Pileggi della sezione di Bergamo.
Assistenti: Mattia Roperto della sezione di Lamezia Terme e Rodolfo Spataro della sezione di Rossano.
Ammoniti: 34' pt Muscarà (C), 20' st Spoto (C).
Espulsi: 21' st Gnahe (R).
Recupero: 3' pt, 5' st.