L’Or.Sa. Promosport vince la “Franco Luvarà Junior Cup”

I barcellonesi hanno superato il Villafranca Messana in finale per 2-0 al "Nicola Bonanno". Ricca la premiazione alla quale ha partecipato una nutrita delegazione dell'Acr Messina
20.04.2019 09:43 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Or.Sa. e Villafranca Messana
Or.Sa. e Villafranca Messana

Si è concluso con la finalissima, giocata al “Nicola Bonanno” dell’Annunziata, il torneo di calcio giovanile “Franco Luvarà Junior Cup”, riservato agli atleti della categoria Allievi Sperimentali, nati nel 2003-2004, con massimo tre fuori quota del 2002 schierabili in campo.

L’Or.Sa. Promosport Barcellona ha confermato i favori del pronostico, superando in finale il Villafranca Messana per 2-0, nonostante un rigore fallito dopo appena due minuti da Bucolo, calciato troppo centralmente e bloccato dal portiere Basile, autore di un’ottima prova. Lo stesso Bucolo si è riscattato, sbloccando il punteggio all’11’ dopo un’azione elaborata sulla sinistra. Al 18’ Lo Presti, già autore di una tripletta nel match con il Real Ritiro, ha colpito il palo con una conclusione a giro.
In una vivace ripresa la reazione del Villafranca Messana, vicino al pari con Mazzeo e Farruggio, che ha concluso a lato dopo avere superato portiere e difensore. A seguire, ancora un legno colpito da Lo Presti. In evidenza anche De Gaetano, che prima ha centrato l’esterno della rete e poi si è visto respingere in extremis un tiro a botta sicura, proprio sulla linea, da Messina. Sul fronte opposto Ruggeri, di testa, sugli sviluppi di un corner, ha mancato il possibile 1-1. Ma a chiudere i conti al 39’ è stato Cardella, con una superba conclusione che si è insaccata sotto la traversa dopo una pregevole serpentina.

A dirigere la finale è stato l'arbitro Sergio Bosio, affiancato dagli assistenti Alessandro Rizzo e Angelo De Domenico. Nei due precedenti turni, l’Or.Sa. Promosport Barcellona aveva superato in rimonta il Gescal per 2-1 e poi, in un match senza storia, per 8-0 il Real Ritiro. Il Villafranca Messana aveva invece battuto in semifinale l’Acr Messina per 1-0, dopo essere stato piegato con lo stesso punteggio dalla Nuova Rinascita Patti. La formazione della provincia ha però dato successivamente forfait, come era già accaduto con Sporting Atene e La Meridiana di Catania.

Ricca la premiazione, alla quale ha partecipato una nutrita delegazione dell'Acr Messina, composta dall'allenatore Pietro Infantino, dal responsabile dell'area tecnica Salvo Castorina e dai giocatori Jairo Lourencon, Federico Meo, Kevin Biondi e Ba Siny Mbaye. Presente anche l’ex tecnico dell’Igea Virtus Carmelo Mancuso, presidente del comitato organizzatore del torneo.
Il premio “Fair Play” è stato assegnato al Villafranca Messana, la squadra del miglior portiere del torneo, Francesco Paolo Lima. Or.Sa. assoluta protagonista nelle altre premiazioni. Il miglior giocatore è risultato Gianluca Lo Presti, mentre il titolo di capocannoniere è stato vinto da Alessio De Gaetano con cinque reti.

La manifestazione, organizzata dall’Asd Peloro Annunziata con il supporto di SportME per la sezione video e della piattaforma Livinplay, è stata dedicata alla memoria di Franco Luvarà, autentico punto di riferimento per un ventennio come responsabile di scuola calcio e vivaio del Fc Messina.