Il Bari non si arresta. CdM ancora ko: ultimo da solo. Il Messina zoppica

Pugliesi inarrestabili: 0-3 all'Igea. I ragazzi di Furnari crollano col Portici; pari Acr a Cittanova. Brilla il Locri con il Troina. Gioiscono Nocerina, Marsala e Turris. Pareggi per Gela e Acireale
07.10.2018 19:18 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 618 volte
Marsala
Marsala

Questo Bari, come da previsioni, appare un rullo compressore del tutto inarrestabile: i pugliesi calano un altro tris e stavolta è l’Igea Virtus ad arrendersi al cospetto della capolista che passa 0-3 al D’Alcontres con le reti di D’Ignazio al 27’, Bolzoni al 37’ e Mattera al 90’. Al secondo posto resiste solo il Locri che resta a -2 grazie al 3-0 rifilato al Troina: al di là del punteggio, però, la gara non è stata semplice per i calabresi che, in vantaggio con Fania, ringraziano Maraolo che para il rigore di Ferreira ed esultano nel finale per la doppietta di De Marco.

Rallenta, invece, il Gela, fermato sull’1-1 da un’indomita Palmese: al Presti, locali in vantaggio al 77’ con Dieme, poi Ragosta e lo stesso Dieme mancano il raddoppio e all’89’ Pascarella firma il pareggio neroverde. Pareggio interno per 1-1 anche per l’Acireale che non riesce ad avere la meglio del Roccella nonostante il gol di Madonia al 32’. In avvio di ripresa, la rete di Cordova gela il Tupparello e fissa il punteggio finale. Acesi agganciati a quota 7 dalla Nocerina che passa 2-0 a Castrovillari e inanella la seconda vittoria di fila. Rossoneri vittoriosi con le reti di Giorgio al 43’ e Ruggiero all’88’.

Bel successo per il Marsala che piega la Sancataldese per 4-1: apre Maraucci al 5’, raddoppia Tripoli al 17’ e, dopo il gol verdeamaranto siglato da Aloia al 26’, la doppietta in apertura di ripresa di Balistreri confeziona il definitivo poker. Primo successo per il neo tecnico Fabiano sulla panchina della Turris che supera 1-0 il Rotonda con il gol di Celiento.

Negativa, infine, la giornata per le due messinesi: l’Acr Messina pareggia 2-2 in casa della Cittanovese non riuscendo a gestire i due vantaggi di Genevier e Arcidiacono, impattati prima da Crucitti e poi da Abayan; il Città di Messina, infine, cade 3-1 al San Filippo con il Portici e resta da solo in fondo alla classifica con appena un punto in cascina. Al vantaggio siglato da Di Vincenzo al 23’, risponde un super Sorrentino con una tripletta tra il 49’ del primo tempo e il 75’.

La quarta giornata:
Acireale-Roccella 1-1
Castrovillari-Nocerina 0-2
Città di Messina-Portici 1-3
Cittanovese-Messina 2-2
Gela-Palmese 1-1
Igea Virtus-Bari 0-3
Locri-Troina 3-0
Marsala-Sancataldese 4-1
Turris-Rotonda 1-0

Clicca qui per visualizzare la classifica